AGROPOLI

TARALLO E CANOTTO TRASCINANO L’AGROPOLI AL VERTICE DELLA CLASSIFICA

CANOTTO
CANOTTO
TARALLO AGROPOLI LEONFORTESE
TARALLO

Una partita di un’importanza strategica per l’Agropoli non tanto per la vittoria prevedibile sulla Leonfortese solo lontana parente di quella dell’andata ma per la concomitanza dei risultati che si sono verificati con le dirette concorrenti tutte fermate sul pareggio. Nel primo tempo pena le assenze rilevanti di Berretti e Alfano due monumenti del centrocampo di Rigoli l’Agropoli ha giocato molto male  senza idee e con la Leonfortese forte di un atteggiamento attento e pieno di ardore tecnico e agonistico. Solo gli spunti di Canotto che ha protestato anche per un rigore hanno solleticato gli avversari nulla più. I siciliani andavano sempre in superiorità numerica a centrocampo dove il solo Esposito Non poteva fare niente visto il difficile impatto con la partita di Siano e il ritardo fisico di Alleruzzo che ha una pubalgia cronica ed è evidente la sua difficoltà.Troppo palese la negativa condizione atletica del cervo fra l’altro destinatario di un provvedimento disciplinare della società in via di valutazione anche da parte della magistratura  che il tecnico Rigoli ha bloccato alla vigilia per l’assenza di importanti uomini e la rosa ristretta.Nella ripresa è salito in cattedra capitan  Tarallo e ha trascinato la squadra dando prima a Canotto la palla del vantaggio ad inizio ripresa ,il diagonale dall’attaccante è stato fantastico palla nel set. Poco dopo lo stesso Tarallo ha messo in condizione Capozzoli,nel frattempo subentrato a Canotto,di servire solo davanti al portiere lo stesso Alleruzzo che ha depositato la palla in rete. Fino a quel  momento nessuno si era accorto della sua presenza in campo ma solo per motivi fisici. La pubalgia è cronica e  non c’è la fa. Nel finale Tarallo si procura un rigore che sbaglia,lo para il secondo portiere per l’espulsione del primo proprio in seguito al rigore. Finisce con le notizie esaltanti provenienti dagli altri campi per l’Agropoli e con la prospettiva di arrivare al primato vista la solidità e il gruppo che l’allenatore è riuscito a creare. Sergio Vessicchio FOTO CAROL VIOLANTE

Pagella

Maiellaro 6 mai impegnato ma sempre concentrato e sicuro.

Visnardi 6 bene in fase di chiusura da rivedere in appoggio sicuramente meglio di Napoli.

Russo 6 ha fatto la sua onestà partita con il solito apporto positivo.
Esposito 7 bravissimo in tutto e per tutto,un gigante di qualità di cui il centrocampo dell’Agropoli non può fare a meno.
Panini 6 attento e preciso ma poco impegnato però da quando è entrato lui l’Agropoli gioca meglio.
Cuomo 6 preciso nelle chiusure ottimo nell’impostazione tranne i lanci lunghi,non servono.

Siano 5,5 primo tempo male male poi si è ripreso ma è sempre affidabile.

Alleruzzo 5 un fantasma per tutta la gara non perchè è scarso ma perchè è sofferente ha la pubalgia cronica,non corre,non contrasta e non incide, il goal ha fatto accorgere a tutti che era in campo.Va curato.

Tarallo 8 il migliore in campo,male nel primo tempo poi nella ripresa ha trasformato la squadra,ha sbagliato il rigore se lo era procurato ma ha segnato quello importante di domenica scorsa.

Ragosta 6 una prova non all’altezza della sua bravura ma la sua presenza è sempre fondamentale.
Canotto 7,5 straordinario,salta l’uomo,crea superiorità numerica e va in goal con estrema disinvoltura. Grandissimo

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.