AGROPOLI

TRUFFA DELLO SPECCHIETTO,DUE SALERNITANI ARRESTATI NEL BOLOGNESE

carabinieri-notte-3Sono sospettati di almeno un paio di truffe due salernitani arrestati dai carabinieri di Sasso Marconi, nel Bolognese: avrebbero raggirato anziane con il trucco dello specchietto, simulando un incidente stradale e poi derubando le vittime, o convincendole a sborsare un risarcimento immediato. Nei guai sono finiti Marianeve Bruzzese, 29 anni e Domenico Bevilacqua, 32 anni, entrambi residenti a Pistoia, raggiunti da ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari per truffa e furto in concorso, firmate dal Gip di Bologna Bruno Giangiacomo su richiesta del Pm Beatrice Ronchi. Sono stati individuati al termine di un’indagine avviata lo scorso marzo, quando una 78enne di Sasso Marconi alla guida di una Fiat Panda venne costretta a fermarsi in via Porrettana da due giovani, che l’accusavano di avere danneggiato la loro auto durante un sorpasso. L’anziana aveva accettato di risarcirli con 500 euro senza coinvolgere le assicurazioni, ma non avendo i soldi con sè aveva invitato i due a seguirla fino a casa. Qui, oltre a intascare il denaro pattuito, erano riusciti a portare via anche alcuni gioielli e un blocchetto di assegni. Una coppia simile a quella descritta dall’anziana aveva messo a segno un’altra truffa simile, a maggio, ai danni di una pensionata di 76 anni. Il finto incidente era avvenuto in via Don Luigi Sturzo, a Bologna, e la vittima era stata derubata della borsa, con all’interno 250 euro, bancomat e carta di credito, sempre dopo essere stata distratta con la scusa di farsi risarcire il danno allo specchietto.