AGROPOLI

TUMORE AL SENO AGROPOLI HA APERTO E CAPACCIO CHIUDE IL MESE DELLA PREVENZIONE

DOTT GERARDO SIANO
In foto il dott.Gerardo Siano

Il Rotary Club Paestum Centenario ha organizzato “ Le giornate della salute Agropolese” ed ha inteso iniziare con la giornata della Prevenzione del Tumore al Seno perché rappresenta il tumore più diffuso nelle donne.L’evento si è svolto con successo Domenica 11.10.2015 presso la sede dell’AVIS di Agropoli.Il dott. Gerardo Siano e la dott.ssa Maria Lamberti della Breast Unit  dell’A.O.U. S. Giovanni e Ruggi d’Aragona di Salerno hanno effettuato circa 40 visite senologiche gratuite durante le quali hanno riscontrato alcuni casi da approfondimento diagnostico ed hanno ricordato a tutte le donne di effettuare annualmente mammografia, ecografia e visita senologica allo scopo di ottenere,nell’11% di donne che annualmente avranno il Tumore al seno, diagnosi precoce di lesioni tumorali non palpabili.In questo caso, avranno il 98% circa di possibilità non solo di essere curate con interventi chirurgici conservativi ma soprattutto di guarire.Presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Salerno, è nata circa dieci anni or sono l’UNITA’ DI SENOLOGIA  o “ Breast Unit”. In tale unità è stato istituito un percorso senologico diagnostico-terapeutico dedicato. Il tumore della mammella è una patologia multidisciplinare  e proprio per questa caratteristica la figura della donna è posta al centro del percorso senologico con tutti gli specialisti “ dedicati ”(radiologo,mediconucleare,patologo,chirurgo,chirurgo plastico,oncologo medico,radioterapista, psicologo,medico della riabilitazione) che le ruotano intorno in modo tale che la nostra donna non si sente lasciata da sola al proprio destino bensì seguita, controllata, preparata ma soprattutto consapevole della sua situazione e del percorso senologico che le è stato costruito.Dalle ultimissime ricerche scientifiche in campo senologico è stato dimostrato che se una donna si affida per risolvere il suo problema senologico ad una UNITA’ DI SENOLOGIA ha non solo una prognosi,  ma soprattutto una qualità di vita migliore.Nella Breast Unit di Salerno alla chirurgia di alta specialità,costituita dalla ROLL, SNOLL e BLS vengono praticati anche interventi di chirurgia ricostruttiva sia in immediato che in differita, è presente inoltre per tutte le donne affette da neoplasia mammaria il supporto psicologico fondamentale per mettere la donna in condizione di affrontare la malattia non tanto con se stessa ma soprattutto con i suoi familiari più vicini quali consorte e figli.IL Rotary Club Paestum Centenario,  in collaborazione con il Dott. Siano, socio del Club, insieme ad altri medici, dopo la giornata agropolese per la prevenzione del Tumore al seno,continua il suo impegno nella prevenzione di quello che è il tumore più diffuso nelle donne con l’organizzazione, Domenica 25 Ottobre prossimo, del “Pink Day”, la Giornata Rosa, divenuto l’ottavo  appuntamento annuale per la prevenzione del Tumore al Seno, che si terrà presso l’oratorio nei pressi di Piazza Santini a Capaccio Scalo  dalle ore 9.30 alle 13.00.L’evento è patrocinato della LILT Salerno, Lega Italiana per la Lotta ai Tumori.

 

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.