AGROPOLI

TUTTI ABUSAVANO DELLE SORELLINE VERGOGNA NEL VALLO DI DIANO

C’era anche la madre assieme al patrigno ed al fratellastro nella squallida storia di violenze sessuali e molestie nei confronti di due bambine di 10 e 15 anni. Sulla donna e su altre persone pendono accuse pesantissime mosse dalla procura di Lagonegro. Il caso tornerà in aula il 5 ottobre quando ci sarà l’udienza preliminare.La vicenda ha avuto inizio circa tre anni fa in un piccolo comune del Vallo di Diano con le due sorelline costrette a subire abusi anche da estranei con il “consenso” dei familiari. Le due bambine sono state allontanate dalla famiglia. Chi conosce la storia ha raccontato che in alcuni casi le violenze si sarebbero consumante all’interno o nei pressi di uno dei tanti castelli che si trovano nel comprensorio valdianese che si trasformavano in case dell’orrore per le due ragazzine.Una delle due sorelle avrebbe subito abusi soltanto dal fratellastro, invece l’altra sarebbe stata “venduta” ad altre persone, uomini italiani e stranieri che rischiano una condanna fino a 6 anni di carcere.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.