AGROPOLI

US AGROPOLI,A CERRUTI NON RIESCE IL RIBALTONE A TARANTO SE NE TORNA E ATTACCA LA STAMPA

CERRUTI CON ALFIERI E TACCONICerruti il presidente dell’Agropoli ancora una volta è costretto a fare un comunicato stampa vista la scarsa attitudine alla comunicazione,il presidente dell’Agropoli che pure ha ambizioni professionistiche è ancora un dilettante e forse in questo Magna ha ragione a non voler approdare con la riammissione nel campionato di lega pro, gli va male al presidente quando non si vuol fare dei cronisti pappagalli,quando non si vuole dire delle proprie ambizioni personali.Dato che noi come sempre lo inchiodiamo alla verità che a lui fa male è costretto suo malgrado a comunicati stampa controversi e pieni di dietrofront.Questa volta ha dovuto fare un’altra capriola per dire che lui non se ne va dopo che voleva utilizzare la stampa per far arrivare i suoi messaggi a Taranto,dove lo diciamo per l’ennesima volta senza paura di smentite Cerruti mai è stato preso in considerazione dalla società ma solo da una parte della tifoseria che detiene un piccolo pacchetto azionario di minoranza. A  Cerruti il ribaltone a Taranto è andato male dica la verità una volta per tutte.Per correttezza d’informazione pubblichiamo il comunicato stampa dell’Agropoli  :” Pensavo di poter trascorrere qualche settimana in tranquillita´ prima dell´inizio della nuova stagione calcistica ed invece mi trovo, ancora una volta, a smentire voci, dichiarazioni ma soprattutto illazioni da parte di alcuni organi di stampa. Dobbiamo ancora iniziare e gia´ si cominciano a dire inesattezze per non dirlo in altro termine. In questo senso voglio precisare che sono nel calcio grazie unicamente a Francesco Magna e, se continuero´, lo faro´ solo con lui, che e´ con me dalla prima ora e mi ha sempre consigliato in maniera giusta, evitandomi di finire in mano a sciacalli e quant´altro abbonda nel mondo del calcio. Ho letto cose incredibili, di rapporti logori tra noi, addirittura sguardi in cagnesco, ma stiamo scherzando? Lo ribadisco, nel momento in cui non ci sara´ la figura di Magna ad affiancarmi io lascero´. Abbiamo creato un gruppo di lavoro solido e coeso e tale rimarra´ finche´ ci saro´ io. Quest´anno voglio evitare lo stillicidio che in passato si e´ verificato e quindi dico sin da ora che non accetteremo piu´ attacchi gratuiti e falsita´, se accadranno prenderemo i provvedimenti del caso. Abbiamo iniziato un percorso negli anni, crescendo fino la terzo posto dello scorso campionato e vogliamo continuare a farlo i qualsiasi categoria. Ho letto di zavorre, fughe, ripicche, bluff…Io in vita mia non ho mai bluffato portando sempre a termine, nel bene e nel male le mie cose. Non ci fermeranno i deliri, le falsita´, le parole in liberta´ figlie della disinformazione e dell´accanimento personale che, ripeto, non accetteremo piu´. Siamo sempre stati disponibili e aperti anche alle critiche, soprassedendo spesso ad attacchi anche gravi. Ora basta sul serio, si sta cercando di distruggere quanto di buono fatto e mi appello anche ai tifosi che ci sono sempre stati vicino affinche´ prendano posizione su questi fatti perche´ sanno i sacrifici che facciamo, ma tutto ha un limite…” Il Presidente ci tiene a fare un passaggio anche sull´argomento Taranto, sentiamo:” Anche su questa cosa ho letto veri e propri deliri…sono in ottimi rapporti con la societa´ Taranto, con il presidente Nardoni che mi onora della sua amicizia. Sono stato avvicinato, corteggiato, finanche lusingato dalle loro proposte che, non e´ un mistero, ci sono state e le ho valutate con attenzione ma mai in contrasto con la societa´ Agropoli che resta ed e´ sempre stata la mia priorita´. Potrei fare un elenco delle squadre che mi hanno avvicinato ma finiremmo domani. I Miei rapporti con Nardoni continueranno ad esserci e valuteremo le opzioni ma, ripeto questo non c ´entra nulla con l´Agropoli. Sono sinceramente stanco di smentire a piu´ riprese voci dettate dalla disinformazione, dalla voglia di apparire e dall´odio personale. Spero che il messaggio sia stato recepito, altrimenti parleremo solo per comunicati non rilasciando piu´ alcuna dichiarazione. Le parole tipo…zavorra non sono nel nostro vocabolaria ma nella fantasia di chi scrive. Troppa fantasia…” Cerruti è uno abituato a usare come strategia il depistaggio,è un suo modus operanti della sua attività imprenditoriale,è anche un imprenditore che pretende che si dica solo quello che vuole lui,gli piace il zerbinaggio e quando non trova zerbini va  su tutte le furie.A Taranto ha fallito,voleva la presidenza,gli è andata male.Agropoli lo accoglie a braccia aperte. Il comunicato se vuole essere un contentino a Magna gli è riuscito,se vuole essere un dietro front gli è riuscito a metà.La spaccatura con Magna è evidente non la scopriamo noi,l’approssimazione societaria è evidente non la scopriamo noi. Detto questo al presidente ricordiamo che noi pur essendo pressati da molti giocatori a mettere fuori la mancanza di stipendi di almeno tre mesi non lo abbiamo fatto e pure giornalisticamente è un’omissione di questo però il presidente non parla o meglio non conviene parlare. Vuole la stampa solo per lui,i lettori ne traggano le conclusioni.E infine i tifosi ai quali si appella.Crediamo che siano i più offesi e i più colpiti dalla costante minaccia di una emigrazione verso altre piazze. L’Agropoli per gli agropolesi è la nazionale il presidente lo ricordi bene e colga la sottile sfumatura intellettuale. Mettere l’Agropoli dietro altre squadre è operazione di basso profilo nonostante i grandi sforzi e sacrifici che si sono fatti,è inaccettabile per un agropolese.Noi non lo consentiremo mai a nessuno sia chiaro. Sergio Vessicchio