AGROPOLI POLITICA

US AGROPOLI,IL SINDACO CONVOCA LE PARTI AL COMUNE,TORNA LO SPETTRO DI GAGLIONE,CERRUTI IN BILICO

L’osso piace ora che sta in serie D.Tutti vogliono il titolo dell’Agropoli mortificando il nome,la città e i valori ancora esitenti.Per chi è di Agropoli questa squadra rappresenta ancora un valore.Abbiamo il dovere di dirvi le cose come stanno.Il trio Vuolo,Napolitano,Siciliano ormai è inviso all’intera città.Le voci non sono buone purtroppo ma siamo san tommasiani.Sentire sempre le due versioni è sempre meglio.Taccone che c’è ma non c’è in perfetta sintonia con Cerruti mentre da un lato dice che non c’è,dall’altro tiene i suoi uomini dentro.

 

La situazione è imbarazzante,l’Agropoli,di fatto,non c’è se non sulla carta e non si sa di chi è.Impossibile parlare con Cerruti,si nega,non risponde,il sindaco oggi è irraggiungibile, o è occupato o c’è la wind.Per domani ha convocato un vertice al municipio perchè anche per lui la situazione è tornata difficile.Ieri sera ha dichiarato che sarebbe pronto ad un’alternativa locale a salvarsi e a non alterare il bilancio e in questa debolezza si è inserito il consigliere Cammarota come è noto manovrato da Gaglione da circa 4 mesi il quale gli ha promesso di mettere i suoi uomini se gli fa prendere la squadra.Per cui il consigliere  Cammarota sarebbe,con Gaglione, il direttore generale occulto e spinge per la cacciata di Vuolo,Napolitano e Siciliano.Qualcuno si era meravigliato il perchè di tanto impegno del consigliere Cammarota per trovare i soldi dell’iscrizione.I più sentimentali pensavano all’attaccamento ai colori e bla bla bla.Non si fa niente per senza niente.L’ingresso di Gaglione avrebbe credibilità solo se lo stesso Gaglione non mette ne allenatore e ne i giocatori.

 

 

A quel punto fa il socio e non mette mano alla gestione e sarebbe credibile.Ad oggi Gaglione non ha un minimo di credibilità al pari di questi che stanno facendo tabula rasa e che devono lasciare subito l’Agropoli.Le responsabilità sono di Cerruti,ha il 10% ma la maggioranza nel consiglio direttivo per cui il ribaltone si può fare in qualsiasi momento.Ma non c’è,non si fa vedere e sta portando tutti a sperdere come il suo solito.Se per una volta tentasse di fare il presidente forse tutto questo casino si potrebbe evitare.Il sindaco,quindi, ha in mano la patata bollente e se Cerruti continua con questo atteggiamento finisce per rompere anche con il primo cittadino e lo troveremo presto in viaggio sulla cilentana per accasarsi anche lui a Vallo della Lucania per ritrovare l’unico amico vero che non lo ha fregato Maurizio Puglisi il grande assente di questo campionato.Domani dunque il vertice al comune,intanto non ci sono i giocatori,non ci sono i dirigenti,non ci sono i soldi.C’è la serie d e l’Agropoli l’ha ritrovata nella maniera peggiore.Sergio Vessicchio

 

IL VIDEO

 

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.