AGROPOLI

VALIANTE ORA BASTA,RISPETTATE AGROPOLI E ALFIERI

IO EDITORIALE BLUDi Sergio Vessicchio– Quanto deve durare ancora questo atteggiamento dei Valiante nei confronti di Agropoli.Cosa vogliono da questa città i due politici di Cuccaro Vetere.Il padre ad Agropoli  ha raccolto voti a bizzeffe all’inizio della sua carriera da politico,il figlio è stato sempre accolto con grande cortesia come è giusto che fosse. E’ giustificabile anche il loro salvaguardare il territorio di cui fanno parte difendendolo e innalzandolo a impegni politici ma puntare il dito nei confronti di una città come Agropoli ci sembra politicamente poco opportuno e francamente penalizzante per tutto il territorio. Negli ultimi tempi molte sono state,purtroppo,le azioni che hanno mortificato Agropoli.Chi ha pensato di rendere Agropoli zona attigua al parco inserendola solo per alcuni tratti nel parco stesso, di fatto penalizzandola in termini di crescita e di sviluppo e legandola solo ai vincoli e senza vantaggii tenendola fuori dai giochi di potere del parco?  Chi c’era dietro l’azione della Asl di Vallo della Lucania quando i posti letto dell’ospedale sono passati  dai 140 di Bassolino ai 41 del momento della chiusura rendendolo di fatto vuoto e pronto per lo sbarramento?Chi c’era dietro all’accorpamento della Asl di Agropoli a quella di Vallo della Lucania?Chi c’era dietro al al disegno dei collegi elettorali del mattarellum quando Agropoli alla camera veniva  messa con Eboli e Capaccio dove in termini elettorali non poteva fare la differenza mentre veniva inserita nel Cilento e Vallo di Diano al senato dove nemmeno poteva fare la differenza ed eleggere i suoi rappresentanti?Ne vogliamo dire ancora? Dietro queste decisioni politiche  c’erano anche i Valiante? Vorremmo citare anche qualche beneficio politico fatto dai Valiante per Agropoli ma francamente facciamo fatica a trovarlo.E non ci vengano a parlare di finanziamenti e roba varia.Dal momento dell’ingresso di Alfieri ad Agropoli i Valiante hanno cominciato a fare una guerra politica al sindaco della capitale del Cilento senza esclusione di colpi,una guerra alla quale Alfieri ha risposto senza batter ciglio. Antonio e Simone Valiante hanno visto Alfieri come il nemico politico da battere a tutti i costi e non hanno potuto accettare a loro dire lo sgarbo che Alfieri avrebbe fatto al territorio puntando a far inglobare la asl di Vallo della Lucania a Salerno e secondo i Valiante questo atto avrebbe di fatto propiziato la chiusura dell’ospedale di Agropoli mentre Alfieri ribatte che proprio la Asl vallese lo avrebbe  svuotato e portato tutto a Vallo della Lucania tra posti letti,corsie e reparti che sarebbero spettati ad Agropoli. Ma la guerra è su più fronti fino al colpo basso di fine marzo quando Simone Valiante pur di non far candidare Franco Alfieri alla regione ha twittato agitando  la questione etica visto che Alfieri ha un accusa di corruzione nella due Torri.Secondo l’accusa il sindaco di Agropoli avrebbe incassato 25.000 euro cosa non dimostrata e caduta in prescrizione.Poi per il codice etico del PD Alfieri è pulito perchè per il reato del quale è accusato,sia chiaro solo accusato, ci vuole la condanna e non basta  il rinvio a giudizio quindi Alfieri è candidabile. Simone Valiante punta su questo per cercare di non farlo partecipare alla competizione elettorale   e in questo modo l’area di Agropoli verrebbe fortemente penalizzata perchè perderebbe l’unica speranza di riavere l’ospedale e di poter avere quelle accortezze politiche che nessuno mai,come dimostrano i fatti, le ha dato.Ora ci chiediamo e chiediamo ai Valiante,perchè tanta avversione politica verso Agropoli?Perchè continuare a penalizzare politicamente questa città,il territorio e il Cilento negando al sindaco di questa città di presentarsi alla regione? Se Alfieri trova consensi ovunque e da assessore ai lavori pubblici alla provincia ha operato in tutti i centri perchè non sostenere invece la candidatura del sindaco di Agropoli del cui impegno ne beneficerebbero tutti? E ci chiediamo ancora Valiante gli avversari li ha nel Pd o nel centro destra? Se i Valiante amano il territorio dovrebbero sostenere la candidatura di Alfieri altrimenti ci vuole poco a capire che fanno la guerra politica ad Alfieri per avere spazi e con Alfieri,per loro,gli spazi si riducono di molto.Sergio Vessicchio

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.