AGROPOLI

VALLO DELLA LUCANIA,INTITOLATO A DE BERARDINIS IL NUOVO TEATRO

TEATRO VALLOSi alza il sipario, il sogno diventa realtà. La Città di  Vallo della Lucania  ha il suo nuovo Teatro – Auditorium. Un’opera moderna e all’avanguardia che rende omaggio ad un illustre figlio del Cilento. Il Teatro  é stato infatti intitolato a Leo De Berardinis, grande attore e regista nato a pochi chilometri di distanza, nel Comune di Gioi Cilento. Voluta fortemente dall’amministrazione comunale, i lavori furono avviato 15 anni fa quando l’attuale sindaco era assessore alle politiche sociali, l’Auditorium domani sarà ufficialmente presentato alla comunità locale. Il taglio del nastro alle ore 18.00 alla presenza delle figlie del registra De Berardinis. Avvenuta su suggerimento di Michele Murino, direttore artistico di “Velia teatro”, l’intitolazione del complesso al noto attore e regista teatrale nato a Gioi Cilento, ha riscosso l’approvazione del panorama artistico nazionale.CONTINUA

Tra i sostenitori possiamo trovare artisti del calibro di Gigi Proietti, Mario Martone, Piera degli Esposti, Pamela Villoresi. Ma chi è davvero Leo de Berardinis? Lo spiega proprio Il sindaco Aloia, nella delibera in cui approva l’intitolazione. «Leo de Berardinis, a partire dagli anni sessanta, è stato presente nei maggiori teatri, realizzando non soltanto allestimenti teatrali, ma anche direzioni artistiche, laboratori, conferenze. Molto legato al sud, lo ritroviamo presente al Festival internazionale ‘Nuove Tendenze’ di Salerno voluto da Giuseppe Bertolucci, Achille Mango e Filiberto Menna. Negli anni settanta, – si legge nella delibera – è artefice di uno straordinario capitolo sperimentale scenico nell’area metropolitana napoletana, dove fonda il Teatro di Marigliano insieme a Perla Peragallo, dove tocca Autori come Poe, Keaton, Majakoskij, Petrolini e Viviani. Negli anni ’90 ricopre la direzione della sezione ‘sperimentazione’ del Teatro Verdi a Salerno.  Ridotto in uno stato vegetativo durato per circa sette anni per un episodio di sospetta malasanità, qualche mese prima della scomparsa aveva ricevuto il riconoscimento del vitalizio previsto dalla legge Bacchelli». Leo de Berardinis era dunque un artista di grande spessore. Quello in via Badolato a Vallo è il primo teatro al mondo a lui dedicato: con 538 posti a sedere su due livelli (platea e galleria) e di sale attrezzate nel piano interrato per circa 900 metri quadrati.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.