AGROPOLI

VALLO DELLA LUCANIA,L’EX ASSESSORE PIETRO MIRALDI ATTACCA IL SINDACO ALOIA DALLE PAGINE DEL GIORNALE DEL CILENTO: “ALOIA STA PORTANDO ALLA ROVINA VALLO DELLA LUCANIA COME INZAGHI CON IL MILAN”

aloia_inzaghiIl portale online www.giornaledelcilento.it si è anche divertito ad accostare la foto del sindaco di Vallo della Lucania con quella di Pippo Inzaghi. Pietro Miraldi fa un accostamento tutto particolare.Il giornale del Cilento scrive: «L’amministrazione di Vallo della Lucania è molto simile al Milan di Inzaghi. Per me che sono un tifosissimo dei rossoneri e che soffro tantissimo in questi ultimi anni,piace paragonare le gesta della squadra a quanto di poco buono sta facendo la maggioranza in città e a aloia_miraldiquanto soffrono i miei concittadini. Il sindaco è come Inzaghi, ottimo medico ma non altrettanto un buon amministratore il primo; ottimo attaccante ma non un buon allenatore il secondo». Questa è l’analisi della situazione politica vallese da parte di Pietro Miraldi, ex assessore al Bilancio dell’amministrazione Aloia.«Entrambi sono alla guida di una squadra che sta andando in rovina, chi a causa dei molteplici infortuni chi per dimissioni o defenestrazioni di assessori. Il Milan era famoso, rispettato e da esempio in tutto il mondo;l a citta’ di Vallo in tutto il Cilento. I pochi rossoneri che rimangono in gioco non sanno a chi passare la palla; i pochi amministratori, invece, giocano ai ‘passi carrabili’. La società rossonera spende i pochi soldi che ha ancora in cassa acquistando calciatori che non servono,infatti non giocano; altrettanto fa l’amministrazione Aloia, spende quei pochi soldi, che dovrebbe incassare dalle tasse dei cittadini, in cose inutili e costose quali un ennesimo sito web di 40.000€,o la numerazione dei civici per ben 100.000€. Entrambi poi sperano in un nuovo stadio. Ma a loro poco importa, chi ne soffre è il tifoso, e il cittadino; e se il milanista spera nell’avvento di qualche milionario cinese, il vallese si è rassegnato al matrimonio già avvenuto con Cobellis. Ma non disperiamo, al Milan arriverà un Messi o un Ronaldo; a Vallo? a noi basta l ‘opera d’arte». FONTE GIORNALE DEL CILENTO

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.