AGROPOLI

VALLO DELLA LUCANIA,STUPRA UNA MINORENNE DOPO UNA FESTA A PATTANO E SI DIFENDE: “ERA CONSENZIENTE”

PATTANO
La frazione Pattano

É arrivata in lacrime al Pronto Soccorso dell’ospedale San Luca accompagnata dai genitori. Visibilmente sotto shock ha raccontato di aver subito una violenza. Un ragazzo di diciannove anni l’aveva costretta ad avere un rapporto sessuale. Vittima una ragazza appena sedicenne. É accaduto a Vallo della Lucania. La minorenne poco dopo la mezzanotte di lunedì si è presentata in ospedale. Ha chiesto l’aiuto dei sanitari. Poche ore prima un ragazzo di soli due anni più grande di lei l’aveva violentata. I due adolescenti, entrambi di Vallo della Lucania, secondo il racconto della ragazza, avevano trascorso la serata insieme ad una festa nella frazione Pattano. Ad un certo punto i due lasciano la comitiva per stare un po soli. Le avance del ragazzo sarebbero diventate sempre più insistenti fino a sfociare nell’atto di violenza. La ragazza rimasta e in preda al dolore telefona ai genitori che immediatamente la raggiungono . Quindi la decisione di denunciare la violenza subita ai carabinieri. La ragazza arriva in ospedale. Immediatamente intervengono i carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania diretti dal Capitano Mennato Malgieri. I militari hanno raccolto la testimonianza della ragazza che a stento riusciva a parlare. Troppo forte il dolore, la rabbia, la frustrazione per quello che le era successo. Pare che i due ragazzi gia si conoscessero. La ragazza si fidava del giovane dai modi garbati e gentili. Non avrebbe mai immaginato che il diciannovenne potesse andare oltre il suo volere e approfittare di lei. Invece sì é ritrovata al pronto soccorso a raccontare una storia di inaudita violenza. Sulla vicenda vige il massimo riservo. La Procura della Repubblica di Vallo della Lucania ha aperto un fascicolo di indagine. Il diciannovenne al momento è stato solo denunciato a piede libero. Le indagini condotte dal procuratore capo Giancarlo Grippo sono tese a ricostruire che cosa è accaduto fra i due ragazzi. Il racconto della minorenne, secondo le poche indiscrezioni trapelate, é stato ben preciso e non lascerebbe spaio a dubbi. La sedicenne sarebbe stata costretta dal ragazzo ad avere un rapporto sessuale completo. È chiaro che i carabinieri stanno lavorando per verificare la veridicità dei fatti. Sarà fondamentale per arrivare alla verità, ascoltare anche la versione del diciannovenne. Al presidio ospedaliero la minorenne è stata sottoposta a tutti gli accertamenti del caso. I sanitari hanno effettuato i controlli utili a confermare l’eventuale violenza. A supporto degli operatori del San Luca è stato chiesto l’intervento degli assistenti sociali del Piano di Zona. A Vallo della Lucania recentemente è stato inaugurato il centro antiviolenza. Per tutta la notte i sanitari hanno affiancato i carabinieri per tranquillizzare la ragazza e cercare di alleviare la sua sofferenza. Un volto straziato dal dolore. Le lacrime che non smettevano di uscire da due occhi impauriti e sofferenti. La notizia ha sconvolto la comunità di Vallo della Lucania per nulla abituata a commentare fatti di così inaudita violenza. Entrambi i ragazzi coinvolti sono poco più che adolescenti, figli di famiglie perbene. Nessuno avrebbe mai immaginato un epilogo così violento dopo una serata di festa. “Un atto vile” , commenta il sindaco di Vallo della Lucania Antonio Aloia. Nella piccola frazione Pattano poche ore prima c’era stata la festa per la vittoria elettorale. “Siamo una comunità serena – aggiunge il primo cittadino – non possiamo che condannare questi episodi di violenza. Con il supporto degli assistenti sociali del centro antiviolenza staremo vicino alla giovane donna”.Il giovane di 19 anni sembra ha ammesso il rapporto sessuale con la minorenne ma sostiene di essersi trovato davanti ad una ragazza consenziente.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.