AGROPOLI

VENTO E PIOGGE FORTI, GIA’ DISTRUTTA L’ISTALLAZIONE DI TRESOLDI A SAPRI

Il maltempo di ieri ha portato via l’opera di Edoardo Tresoldi, installata nello specchio acqueo antistante la spiaggetta di Santa Croce. Una scultura in rete metallica realizzata dal giovane artista di fama internazionale per “Derive” Vengi, un  progetto di valorizzazione e promozione dell’area archeologica della Città della Spigolatrice. Era stata inaugurata nemmeno una settimana fa, venerdì scorso. Il vento e la pioggia violenta di ieri hanno reso l’opera pericolante. Nel pomeriggio la scultura, che rappresentava un veliero, è stata smontata. Si trattava di una installazione temporanea. Sarebbe dovuta rimanere in quella preziosa località storica di Sapri, dove sono ancora presenti i resti dell’antico porto romano, soltanto per un breve periodo. Doveva fungere da attrattore turistico almeno per qualche mese, considerando anche i costi che sono stati affrontati per realizzarla. Una installazione temporanea, destinata dunque alla rimozione. Il maltempo di ieri, però, ha reso necessario un immediato smontaggio della particolare scultura, perché il vento ha reso pericolanti le colonne di metallo che la componevano.  L’opera di Tresoldi è stata a disposizione del pubblico appena sei giorni. Un episodio destinato a far discutere. Si trattava di una scultura che rientrava in una operazione, di circa 280 mila euro, per il recupero e la valorizzazione dell’area archeologica di Santa Croce. Un progetto finanziato in parte dalla Regione ed in parte dal Comune. Antonietta Nicodemo

sergio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.