AGROPOLI

VERGOGNA AD AGROPOLI QUESTA DITTA ORMAI É LA PADRONA DELLA CITTÀ

La pazienza è finita,la misura è colma.Questa ditta che non sappiamo nemmeno come si chiama e poco ci interessa ha rotto i cosiddetti maroni.Mo Basta.Adesso è ora di finirla.Stanno portando la cittadinanza all’esasperazione.Da circa 10 anni sempre gli stessi operai e non sappiamo se sono sempre della stessa ditta(i lavoratori sono gli stessi) con il loro modi di fare hanno fatto spazientire la gente.In questi giorni stanno lavorando in via Caravaggio.Nel pomeriggio di oggi senza indicare la chiusura della strada,hanno chiuso la strada come dimostrano le foto che abbiamo fatto contro la volontà del signore che conduce i lavori dall’esterno. Intorno alle 16,30 circa le auto sono rimaste bloccate in via Caravaggio senza che potessero andare ne avanti ne indietro cn persone che dovevano anche rincasare e professionisti che dovevano raggiungere i loro studi.Una vergogna.Questo 4 o 5 stanno,da circa dieci anni,facendo il bello e il cattivo tempo su tutte le strade di Agropoli compresa via Risorgimento sulla quale,e non sappiamo se a torto o a ragione,scassano e aggiustano bloccando viabilità,commercio,tempo e rompendo i cosiddetti coglioni ormai gonfi per la presenza quotidiana di questa ditta.Durano settimane e mesi interi senza sosta.Il venerdì coprono e il lunedì sfasciano le strade.Una vergogna alla quale la città non vuole più sottostare.Un sindaco che se ne sbatte di questo perchè sopraffatto da altri accordi sopra di lui e se parla o si ribella partono minacce di crisi amministrative.

L’opposizione non esiste al comune altrimenti andrebbe a verificare le gare d’appalto,il perchè di questo cuci e scuci delle strade,su come si stanno facendo perchè sempre la stessa ditta.Poi andrebbero viste le ore di lavoro che fanno questi operai,in che modo sono contrattualizzati,se lavorano a cottimo o con un altro accordo e perchè gli stessi lavori durano giorni,giorni e giorni.I cittadini sono buoni ma non fessi,forse rassegnati ad un’amministrazione di basso profilo profittuale,ma decisamente consapevoli della sfascio di Agropoli.Questa ditta che da anni sosta tra via Risorgimento e le strade adiacenti è la dimostrazione che vengono spesi soldi senza profitto.

E basta,ora smettetela.Aspettate forse che qualcuno faccia un esposto alla procura,alla Dia e agli istituti di controllo per tagliare la cord?.L’amministrazione metta fine a questo inganno.Questa ditta abbia la compiacenza di finire di prendere per culo la gente e il popolo di Agropoli e vada via.Altrimenti prima o poi saranno i magistrati a chiudere questo pietoso siparietto.Sergio Vessicchio.

WWW.CANALECINQUETV.IT

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.