APPUNTAMENTI ATTUALITA'

SALERNO,LUCI D’ARTISTA E’ GIA’ PIENONE PER L’IMMACOLATA

Al taglio del nastro mancano oltre dieci giorni, ma iniziano già a fioccare le prenotazioni in alberghi e bed and breakfast per i week end di Luci d’artista. E come di consueto, è quello dell’Immacolata che si preannuncia da bollino rosso. «Io ho chiuso già per Capodanno – racconta Adriano De Falco di Casa vacanze Il Duomo e del circuito Aseas, che riunisce una trentina di strutture preposte all’accoglienza – Credo che il trend delle prenotazioni sia in linea con gli anni precedenti, almeno fino a questo momento». Se è boom per il week end dell’8 e 9 dicembre, non mancano le prenotazioni anche per i fine settimana di novembre: «Di media i visitatori restano una notte, al massimo due. I primi contatti li abbiamo avuti con il Lazio, la Puglia, la Calabria, la Basilicata e qualcosa dal Piemonte». Gli stranieri non sono fedelissimi di Luci d’artista, «anche se – continua De Falco – ho una prenotazione dalla Florida di una vecchia cliente che aveva espresso il desiderio di prendere parte alla manifestazione». Basta fare una ricerca su booking per verificare che infatti molte strutture ricettive sono già al completo per il secondo week end di dicembre (vedi gli hotel Bruman e Montestella) oppure hanno la disponibilità di una sola stanza. I costi sono estremamente variabili: si va da 50 euro per pernottare in un b& b a circa tre chilometri dal centro, ai quasi 400 euro per una dimora antica nel cuore del centro storico. Per Capodanno, invece, la disponibilità è ovviamente meno limitata, ma i prezzi schizzano fino ad arrivare a 600 euro per una notte in una doppia con prima colazione, nei bed and breakfast del cuore antico della città. Con il cambio di timone e le nuove installazioni firmate dalla Blachere Illumination, che già hanno diviso i salernitani, le aspettative di chi opera in questo settore sono alte. La novità dell’edizione 2018-2019 di Luci d’artista sarà anche l’albero di Natale di piazza Portanova. Non più verde con inserti rossi come lo scorso anno, ma interamente bianco interrotto da una striscia dorata che richiamerà il giallo dei limoni della costiera installati sul corso Vittorio Emanuele. Ventiquattro metri di luci, che si preparano a salutare visitatori e turisti fino a dopo l’Epifania. L’albero di piazza Portanova sarà anche il set privilegiato per due dei concerti di Jazz in Luce, con la direzione artistica del maestro Stefano Giuliano (il 20 e il 27 dicembre, rispettivamente i Jocando Latina – Paolo Pelella al basso, Angelo Carpentieri alla chitarra, Davide Cantarella alla batteria e Alessandro La Corte piano e tastiere – e l’Amalfi Coast Big Band, un gruppo composto da diciotto elementi.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.