sapri
ATTUALITA'

SAPRI, “PARTITO UN COLPO MENTRE PULIVO LA PISTOLA” LA CONFESSIONE DELL’ANZIANO CHE HA UCCISO LA MOGLIE

Sapri. Confessa l’anziano che ha ucciso la moglie Antonietta Ciancio. Gabriele Milito, 75 anni, rintracciato in una località campestre in provincia di Potenza ha raccontato ai carabinieri della Compagnia di Sapri e al magistrato che l’uccisione è stata accidentale ed è avvenuta ieri pomeriggio, mentre era intento a maneggiare una pistola per pulirla. Il ritrovamento del corpo della donna, 69 anni, è avvenuto oggi pomeriggio a seguito di una segnalazione al 112 della nipote della donna che non riusciva a mettersi in contatto con la zia. I militari della compagnia di Sapri hanno trovato la donna nella sua camera da letto. Nel frattempo hanno avviato le ricerche del marito, 75enne, che era scomparso. L’uomo è stato rintracciato a Rivello in provincia di Potenza. Interrogato dal magistrato e dai carabinieri, l’anziano ha ammesso di essere l’autore dell’omicidio, riferendo agli inquirenti che, nella giornata di ieri, mente era intento a maneggiare una pistola regolarmente detenuta, sarebbe partito accidentalmente un colpo, che avrebbe attinto mortalmente la moglie alla nuca. Dopo l’interrogatorio, l’uomo è stato sottoposto a fermo del pubblico ministero per omicidio volontario e trasferito nel carcere di Potenza. Sul posto sono presenti i Carabinieri della Sezione Investigazioni Scienti×che del Comando Provinciale di Salerno che stanno eseguendo il sopralluogo sulla scena del crimine, i cui esiti, unitamente a quelli dell’autopsia che sarà eseguita nei prossimi giorni, dovranno chiarire la dinamica del delitto. Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Lagonegro. Fonte: Cronache della Campania

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.