ATTUALITA'

BATTIPAGLIA CLAMOROSO, GLI ABITANTI DELLA FRAZIONE DI BELVEDERE CHIEDONO DI AGGREGARSI AL COMUNE DI BELLIZZI

Si viaggia sull’onda del separatismo. Come i baschi, come la Catalogna. La frazione Belvedere di Battipaglia, chiede ufficialmente il distacco dal comune. Gli abitanti, a quanto sembra, sono in pratica abbandonati a se stessi dal punto di vista della macchina amministrativa. Non si vedono vigili, ne altro che possa garantire una funzionalità di una frazione, che nonostante tale, annovera più di diecimila abitanti. In un noto bar del posto la discussione. “Siamo letteralmente abbandonati dal comune e dal sindaco”. Paghiamo le tasse ma non abbiamo il benchè minimo servizio da parte del comune. Strade dissestate, buche dappertutto, spazzatura a josa per i marciapiedi, strade a senso unico ove transitano vetture in entrambi i sensi di marcia e nessuno può fare nulla. Si vive in pratica una totale disfunzionalità da parte degli amministratori che a quanto pare, non interessa la nostra frazione, ma solo introitare ciò che è la nostra contribuzione di cittadini e di commercianti. Preferiremmo essere sotto la guida politica di Bellizzi, lontana da noi solo 2 metri e dove funziona quasi tutto. Strade pulite, commercio regolarizzato da un assessorato che ha dettato linee guide da far invidia a città molto più numerose e soprattutto una pulizia che la nostra battipaglia, ha solo nei ricordi della sua memoria. La protesta di un considerevole numero di cittadini, allorquando nella discussione, ed in presenza di un giornalista, hanno voluto esternare questa tematica importante. “Chiederemo un referendum per essere assistiti dal Sindaco Volpe di Bellizzi, che assicura alla sua città, la giusta guida amministrativa”. Un coro unanime insomma. Belvedere, frazione di battipaglia, è divenuta una zona “franca”. Una zona dove l’ente comune, pare, sia avulso dalle sue problematiche, a partire dalle strisce pedonali, ci segnalano, che rappresentano un aspetto banale di una qualunque amministrazione. La protesta si alzerà breve, affermano, e faremo sentire la nostra voce a questa amministrazione che è dimentica di tutto. In pratica, si alza il vessillo della indipendenza. Ma a quanto sembra, anche il rione Taverna, ha le stesse problematiche della frazione popolosa Belvedere. E per concludere, tra i presenti, qualcuno proprio del rione Taverna che ha esclamato: “a noi i servigi li rende più il parroco Don Fernando che la stessa amministrazione. Come dire…..siamo alla frutta.Giovanni Coscia

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.