riscaldamenti
ATTUALITA'

BATTIPAGLIA: RISOLTO IL PROBLEMA DEI RISCALDAMENTI NELLE SCUOLE CON STUFE ELETTRICHE

E’ con ordinanza sindacale n.465/17 del 13/12/2017 che il comune risolve le problematiche legate ai riscaldamenti nelle scuole. Le stesse,  rimaste chiuse per alcuni giorni, a causa dell’intenso freddo, avevano visto i bambini delle scuole primarie, intirizziti dal freddo, disertare le lezioni. Immediatamente allertato l’assessore competente, lo stesso, si è impegnato al fine di riportare alla normalità la gestione delle caldaie. Ma evidentemente, così come riportato sulla stessa ordinanza, “si comunica che i lavori sul blocco caldaia sono ultimati, “restando ancora da definire e completare alcune problematiche alla rete di adduzione”. Nelle more, – chiude la nota del dirigente ing. Angione – si è provveduto all’acquisto di stufe elettriche sostitutive. Le attività didattiche, chiude la nota, possono riprendere sin da domani  giorno 14 c.m.

Ecco in pratica come si risolvono i problemi. Riteniamo portare in evidenza, al di sopra di ogni polemica e discussione da mettere su questa pagina, che all’inizio dell’anno scolastico, sia la casa comunale, che i dirigenti scolastici, dovrebbero verificare lo stato degli impianti di ogni genere. La su ordinanza sindacale, n 465/17 del 13/12/2017 è in dispregio  all’ART 20 E RECEPITO E SOSTANZIATO QUANTO ESPRESSO DALL’ALLEGATO IV  punto 4 del D. Lgs. 81/08 e smi (testo unico) sentito il nostro RSPP, avendo debitamente informato il RLS a fine di ridurre al minimo la competente probabilità nella genesi del rischio incendio, si fa espresso  DIVIETO:

-di introdurre ed utilizzare negli ambienti scolastici stufette elettriche, scaldavivande, macchinette per fare il caffe (tradizionali, elettriche, a cialde ecc) fornelli a fiamma libera, fornelli con piastra ad induzione, dispositivi elettrici non finalizzati alla didattica, apparecchi con cavi non isolati, attrezzi con componenti privi di marchio di conformità CE (in ottemperanza alle disposizioni operative dei VVFF per la prevenzione del rischio incendio) senza previa esplicita autorizzazione del Dirigente Scolastico (Datore di lavoro). Ecco come si risolvono i problemi in questa città, la cui politica, a quanto pare, è ad un passo dal defenestrare definitivamente questa amministrazione. Almeno il panettone lo mangiano. Qualcuno si aspettava l’esonero come l’allenatore del Milan, Vincenzo Montella. Ma i tempi della politica sono leggermente più ….lunghi. Bisogna attendere il prossimo carnevale. Chissà!Giovanni Coscia

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.