ATTUALITA'

“BATTIPAGLIESI VENITE NEL CILENTO”,APPELLO DEI LIDI AGROPOLESI E DELLA COSTA

Una giornata al mare e di relax,una domenica fuori porta per la costrizione a sfollare di circa 36.000 battipagliesi per i disinnesco di una bomba della seconda guerra mondiale. Nel giorno in cui l’Italia,Agropoli,Capaccio Paestum  e la piana del sele ricordano lo sbarco degli alleati nella seconda guerra mondiale,Battipaglia chiude per un ordigno bellico relativo proprio a quella guerra che tanto male fece alla nostra nazione.Gli imprenditori cilentani chiamano i battipagliesi per una giornata sulla costa del Cilento.

 

Agropoli già frequentatissima dai battipagliesi apre le porte ulteriormente e invita la gente a posizionarsi sulle spiagge sperando in una bella giornata.ma sono le località più rinomate della fascia costiera,amate dai battipagliesi come Agropoli, Castellabate,Acciaroli,Ascea,Palinuro,Marina di Camerota,Scario a lanciare gli appelli per una giornata al mare.Tantissime sono le persone di Battipaglia con parenti nel Cilento interno a portarsi proprio a sud della capitale della piana del sele per cui la costrizione di lasciare casa per un giorno diventa,per molti, una piacevole rimpatriata. Attenzione agli anziani perchè sono la categoria meno protetta in questo momento.

 

Ma con l’organizzazione messa in campo da protezione civile, comune,prefettura,regione di certo non mancherà l’accortezza necessaria per i rappresentanti della terza età.I nostri nonni,la nostra storia,le nostre colonne.Per un giorno siamo tutti battipagliesi. Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.