ATTUALITA'

CAPACCIO PAESTUM, RIVOLUZIONE ALLE PORTE DELLA STRADA D’ACCESSO ALL’AREA DEI TEMPLI

CAPACCIO PAESTUM. Un progetto di miglioramento della mobilità per la strada che collega la Statale 18 con l’area archeologica di Paestum, alla località Licinella ed Agropoli. È quanto verrà realizzato a Capaccio Paestum. L’Ente capaccese ha indetto la gara di appalto per la rifunzionalizzazione e l’adeguamento di via Magna Grecia. Si tratta di un intervento di 6,5 milioni di euro per ridare nuovo slancio ad un’arteria importante, parallela alla frequentatissima zona archeologica.
I lavori prevedono il miglioramento della mobilità stradale, rifunzionalizzazione e adeguamento agli standard normativi. Sono comprese opere di urbanizzazione primaria, in considerazione della presenza sull’arteria di strutture ricettive, esercizi commerciali e banche. L’opera sarà finanziata con risorse FSC 2014-2020, che riguarda programmi di miglioramento della viabilità regionale. Tra gli interventi che verranno messi in campo, ci sono la riqualificazione dell’intero manto stradale, con fresatura e posa in opera dell’asfalto; la riqualificazione degli spazi pubblici pedonali, che saranno interessati da un restyling che porterà a sostituire l’attuale pavimentazione con una più consona di quella attuale e che meglio si sposa al contesto; ci sarà poi una riorganizzazione dei parcheggi, anche con segnaletica orizzontale e verticale.
E ancora: verranno creati degli spazi pedonabili per creare un unico collegamento tra la rotonda in località Cerro e l’ingresso all’area archeologica; sarà organizzato un sistema che possa rendere più agevole e confortevole il passeggio, lungo il corso, in modo da incentivare la mobilità pedonale a scapito di quella veicolare. Sarà infine riqualificata l’intera pubblica illuminazione del tratto oggetto di lavori, per favorire la fruibilità degli spazi di aggregazione, utilizzati tutto l’anno e per una migliore visibilità anche dei veicoli in transito.
Con uno sguardo più ampio, il Comune pensa anche all’attivazione di un sistema di biciclette ed auto elettriche condivise per migliorare la fruibilità dell’intero territorio di Capaccio Paestum. Una iniziativa che guarda all’ambiente, che potrà essere positiva anche per una migliore fruibilità dell’Area archeologica, che richiama ogni anno migliaia di turisti da ogni parte del mondo. Questa è stata interessata, nei mesi scorsi, anche dal rifacimento dei percorsi tattili per non vedenti. Il progetto di mobilità sostenibile prevede una spesa di circa 4,7 milioni di euro.
Andrea Passaro

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.