ATTUALITA'

E’DI NAPOLI LA DONNA PIU’ VECCHIA D’ITALIA,IERI NE HA FATTI 116

Ieri 116 candeline per  Assunta Pallotta, la donna più anziana d’Italia.  Nonna Assunta (nonna per modo di dire visto che non ha discendenti diretti) è di origini campane, è nata infatti a Napoli il 20 ottobre 1902, durante la fiorente età giolittiana quando la lira faceva aggio sull’oro. Testimone oculare degli orrori e delle persecuzioni della Seconda Guerra Mondiale, riuscì a salvarsi anche se durante quegli anni perse alcuni familiari e amici deportati dai nazisti.

Una vita passata tra il lavoro e gli affetti di famiglia, mai troppe sigarette o altri vizi, pasti leggeri accompagnati da un solo bicchiere di vino al giorno l’hanno portata a trascorrere i decenni senza mai una seria patologia. Ha brindato al nuovo Millennio con la piacevole presenza di amiche e parenti. E’ stata una delle poche donne, oggi ancora in vita, a votare al Referendum per la Monarchia in quanto molto legata alla figura del Re.

Fino ad un decennio fa leggeva i quotidiani e seguiva molto la televisione.  Ha sempre seguito molto anche la Politica italiana e nel 2013 si è recata alle urne per votare… purtroppo nel 2018 non è riuscita ad esercitare il suo diritto di voto a causa di una influenza. E’ una grande tifosa di calcio, del Pescara e della Nazionale italiana che quest’anno non ha partecipato ai Mondiali… ma l’augurio che le facciamo è che possa vederla ai prossimi.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.