ATTUALITA'

LA REGIONE HA STANZIATO 4 MILIONI PER LA RIAPERTURA DELLA STRADA ROSCIGNO SACCO

ROSCIGNO – Sembra essere giunta ad una svolta la precaria situazione della Strada Provinciale 342, che collega Roscigno e Sacco. La strada in questione è chiusa al traffico da otto anni, dal novembre 2010, come da ordinanza provinciale a seguito di una frana occorsa, con distacco di massi piovuti dal costone roccioso sulla carreggiata sottostante. La situazione potrebbe sbloccarsi a breve. «Abbiamo ereditato – spiega il dirigente provinciale per le Infrastrutture e Viabilità, Domenico Ranesi – dall’Arcadis un progetto preliminare per la SP 342 Sacco – Roscigno a fine del 2017. Lo stesso è stato verificato e validato e a stretto giro partirà la gara di appalto per la progettazione esecutiva. Il dato importante è che i fondi per intervenire, pari a 4 milioni di euro sono disponibili, stanziati dalla Regione Campania». Sul tratto è stato già compiuto uno studio geostrutturale per comprendere qual è la situazione attuale e come intervenire. Gli interventi consisteranno nel risanamento del costone roccioso; sarà compiuta una verifica strutturale del ponte sul fiume Sammaro e operato il rifacimento del manto stradale. L’intervento in questione è molto simile a quello da compiere sulla SP 12 ad Aquara, sull’arteria nota per il famoso masso. Qui il progetto esecutivo è già disponibile, ma mancano i fondi, pari a 4,8 milioni di euro, che sono stati chiesti dalla Provincia alla Regione. Anche qui si dovrà intervenire con reti chiodate e reti paramassi per mettere in sicurezza il costone.Andrea Passaro

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.