ATTUALITA'

CAPACCIO PAESTUM,LA SARIM METTE “IN MORA” IL COMUNE,OLTRE DUE MILIONI DI DEBITI E ORA NON PAGANO I DIPENDENTI

 

Mentre Palumbo quando si alza la mattina non si sa se lo fa da sindaco o no visto che vi sono nove firme pronte ad essere depositate davanti ad un notaio la sarim,l’azienda che gestisce la raccolta della nettezza urbana, mette in mora il comune di Capaccio Paestum.L’azienda di sevizio integrato per la gestione dei rifiuti ha protocollato come si evince dalla copia qui a fianco una lettera all’amministrazione e al servizio gestione uscite del comune per sollecitare il pagamento di un milione e settecentomila euro per debiti pregressi minacciando che nel prossimo mese non provvederà a pagare gli stipendi ai lavoratori.I ritardi dell’amministrazione comunale quindi ricadranno sugli operai e sulle loro famiglie la parte debole del sistema.Una vergogna se si pensa che in strada finiranno persone che lavorano e sgobbano costantemente e che non potranno portare a casa lo stipendio.E’ vero il comune è in debito ma non si può minacciare di non pagare lo stipendi.La stessa sarim deve avere i conti coperti quando si chiamano i dipendenti a lavorare.Qui è come il gatto che si morde la coda.Il comune e l’amministrazione sono inadempienti ma è anche vero che  la sarim non può e non deve far ricadere il mancato pagamento sui lavoratori categoria che va salvaguardata prima di tutto.Per Palumbo un’altra grana,l’ennesima vista anche la difficilissima situazione politica che si è determinata negli ultimi giorni.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.