ATTUALITA'

SALERNO DIVENTA COME IL GRANDE FRATELLO,TELECAMERE OVUNQUE.LO ANNUNCIA IL QUESTORE

Salerno come il grande fratello.Arrivano telecamere ovunque.Tra pochi mesi entreranno in funzione le nuove telecamere in tutta Salerno per aumentare la sicurezza in una città dove il 90% dei reati predatori è commesso da malviventi provenienti da altri comuni. Lo ha annunciato ieri il questore Maurizio Ficarra(foto), nel corso di un incontro per fare il bilancio delle attività svolte dalle forze dell’ordine nel corso dell’ultimo anno; e sottolineando, nel contempo, il lavoro avviato in sinergia con il Comune per la videosorveglianza, una svolta per la sicurezza urbana. Appena sarà verificata la compatibilità tecnica degli impianti con le esigenze di pubblica sicurezza e di polizia, le telecamere saranno installate. E questo probabilmente accadrà entro l’estate, in modo da assicurare «il controllo delle strade d’ingresso e di uscita della città, delle aree dove si spacciano gli stupefacenti e dove si registrano furti, rapine e scippi», annuncia il responsabile dell’ordine pubblico nel Salernitano.

I dati e i reati. Il questore ha illustrato l’andamento dei reati in provincia nel 2018, con risultati, a suo avviso, molto confortanti. Lo scorso anno, rispetto al 2017, c’è stata una riduzione dei delitti, passando da 38.487 a 35.136 (-8,71%), specie dei furti in generale, passati da 17.568 a 15.408 (-12,30%). In particolare, le auto rubate sono state 2.027 a fronte dei 2.436 (-16,79%) del 2017, le moto 688 rispetto alle 762 (-9,71) dello scorso anno, quelli con destrezza 1.139 contro i 1.476 (-22,83%), in esercizi commerciali 912 mentre furono mille del 2017 (-8,8%). I furti nelle abitazioni in un anno sono passati da 2.250 a 2.071 (-7,96%), le rapine da 392 a 320 (-18,37%), le ricettazioni da 355 a 279 (-21,41%), le estorsioni da 241 a 223 (-7,47%), le denunce di violenza a sfondo sessuale da 56 a 46 (-17,86%). Crollano gli incendi, 136 nel 2018 rispetto a 566 del 2017 (-75,97%). Lievemente diminuite le truffe informatiche 3.036 lo scorso anno rispetto a 3.055 di quello precedente (-0,62%).

La situazione nel capoluogo. Anche a Salerno città, i reati sono diminuiti dai 7.948 del 2017 ai 6.790 nel 2018 (-14,57 %). In calo da 4.009 a 3.376 (-15,79%) i furti: di auto da 708 a 516 (-27,12%), di due ruote da 370 a 277 (-25,14%), quelli con destrezza da 527 a 465 (-11,76%), in esercizi commerciali da 303 a 267 (-11,88%). Segno meno anche per quelle in abitazione da 425 a 397 (-6,59%): «La concentrazione in alcune aree e in determinati periodi di tempo ha suscitato clamore e allarme che non corrispondeva a un dato generale e nell’anno», ha sottolineato il questore forse in risposta anche alle polemiche dei mesi scorsi. Un crollo delle rapine a Salerno, 56 rispetto a 95 del 2017 (-41,05%), come degli incendi – quattro a fronte dei 12 (-66,67%) – , diminuiscono anche le truffe informatiche da 578 a 509 (-11,94%). Invariati, rispetto al 2017, i dati rispetto ai reati di violenza sessuale (7) e di estorsione (38). «Un calo dei delitti che si registra non a caso – afferma il questore Ficarra – ma grazie ad un lavoro delle forze di polizia ».

L’attività di contrasto. Arrestate 396 personerispetto alle 340 del 2017 (+16,47%), aumentanoquelle denunciate in stato di libertà – 1.121 a fronte rispetto a 806 dell’anno precedente (+39,08%). Controllati 33.115 persone, 16.361 veicoli, 15.744 uomini e donne sottoposti ad obblighi a vari. Sequestrati 14 chili di cocaina, 86,5 chili di hashish, 8,5 chili di marijuana e 262 piante di cannabis. Sonostati 211 gli avvisi orali, 343 i rimpatri con foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno, 26 le proposte di sorveglianza speciale, 40 i Daspo urbani (di cui 20 parcheggiatori abusivi e 20 prostitute), 25 gli ammonimenti e 73 i Daspo sportivi. Sono stati 2.125 i controlli amministrativi (rilevati 119 illeciti amministrativi, 58 illeciti penali e 173 segnalate alla magistratura).

Il dispositivo Luci d’Artista. Durante il periodo di Luci d’Artista è stato attuato un dispositivo di sicurezza coordinato dalla questura che ha portato, dal 9 novembre al 20 gennaio scorsi, al controllo di 4531 persone e 2304 veicoli, a 45 arresti in flagranza o su ordine della magistratura, alla denuncia in stato di libertà di 74 persone, a 45 avvisi orali, a 14 daspo urbani, 84 rimpatri con fogli di via e divieto di ritorno a Salerno a sequestro di droga e armi.Salvatore De Napoli

WWW.CANALECINQUETV.IT

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.