ATTUALITA'

SALERNO RESISTE ALLA NEVE MA IN PROVINCIA DANNI E RISCHI

Il capoluogo resiste alla neve e al gelo e resiste al maltempo.In provincia Cade la neve in provincia di Salerno, e se a livello del mare i disagi sono contenuti, si fanno invece sentire in alcune zone del Cilento, del Vallo di Diano e degli Alburni. A Salerno, qualche problema si è verificato nelle frazioni collinari per un bus che ha trovato difficoltà di movimento e un’auto fuori controllo che ha travolto una colonnina del gas, rendendo necessario l’intervento de vigili del fuoco. Ha funzionato la macchina di prevenzione per evitare le strade ghiacciate, con molti Comuni che hanno preventivamente cosparso di sale i tratti viari più esposti. E ha funzionato anche l’assistenza ai senzatetto: solo a Salerno, assistiti una sessantina di clochard, nelle strutture in vicolo dei Barbuti, dei Saveriani, al convento di San Francesco a piazza Malta. Davanti alla stazione ferroviaria anche la struttura mobile della Croce rossa.

Nella sede dell’ “Abbraccio”, non lontano dall’ospedale Ruggi, sono stati disponibili per i senzatetto docce calde e barbiere. Aperte tutte le mense caritatevoli. Il piano è stato coordinato dall’assessorato alle politiche Sociali guidato da Nino Savastano . Nei giorni scorsi sono stati raccolti coperte e indumenti pesanti da distribuire ai bisognosi. Il Comune aveva già acquistato alcune cucce per animali in difficoltà. Ieri sono stati riproposti tutti i servizi che saranno attivi fino a quando non terminerà l’emergenza freddo, che per domani dovrebbe avere un allentamento con temperature in rialzo ma che si riacuirà nei prossimi giorni. In agricoltura, le precipitazioni nevose hanno causato effetti negativi ed alcuni anche positivi. «Con l’abbassamento delle temperature – ricorda Vito Busillo , presidente della Coldiretti Salerno – i batteri in genere vengono combattuti meglio. È il caso, ad esempio del cinipide che attacca i castagneti e della mosca orientale della frutta. Le gelate notturne stanno però creando danni alle colture in atto, come i finocchi, le scarole, la rucola, la lattuga». In lieve calo per il freddo anche la produzione di latte e uova. Riguardo alla viabilità i problemi maggiori si sono registrati lungo le strade rurali degli Alburni e del vallo di Diano. Nella Valle del Sele e del Tanagro sono bastati circa di cinque centimetri di neve per mandare in tilt le strade provinciali e comunali.

Numerosi disagi a Buccino, sulla provinciale in località Canne, dove si sono verificati tamponamenti a catena tra i veicoli, alcuni finiti nei terreni. Tra gli automobilisti intrappolati sulla provinciale di Buccino anche una donna in avanzato stato di gravidanza, la consigliera comunale Lucia Risi , rimasta bloccata in auto mentre stava tentando di raggiungere il reparto di ostetricia dell’ospedale di Battipaglia. Difficoltà alla viabilità si sono registrate anche nel comune di San Gregorio Magno, mentre a Contursi Terme, Campagna, Oliveto Citra e nell’Alto Sele, la macchina di soccorsi tra protezione civile e dipendenti comunali, ha liberato le strade con mezzi spalaneve e spargisale. A Santomenna il sindaco Gerardo Venutolo si è recato negli allevamenti di montagna per portare sale e aiuti di vario genere ai pastori rimasti tra la neve con i loro animali. Nel Vallo di Diano i problemi principali sono stati registrati nei centri storici, dove i mezzi spargisale e spalaneve hanno avuto difficoltà ad arrivare e si è reso necessario in diversi casi il “fai da te” dei residenti con pale, scope e sale. In diversi comuni i gruppi di Protezione civile sono intervenuti per la consegna di medicinali in particolar modo a persone anziane che vivono da sole. Tra Sala Consilina ed Atena Lucana, in località Ponte Filo, un’auto a causa del manto stradale ghiacciato è uscita di strada finendo in un canale, fortunatamente il conducente se l’è cavata con un grande spavento. Nel tratto valdianese dell’autostrada A2 si è registrato a Polla un incidente stradale, per fortuna senza gravi conseguenze per le persone; invece il traffico ha subito dei rallentamenti è tornato alla normalità solo in tarda mattinata grazie all’intervento dei mezzi spalaneve. A Padula i volontari della Protezione civile sono stati impegnati per accompagnare a casa, dall’ospedale di Polla, un uomo che si era recato in ospedale per la dialisi e a Padula, nei pressi della Certosa, hanno liberato dalla neve una carovana di camper.

WWW.CANALECINQUETV.IT

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.