ATTUALITA'

SCATTARE LE FOTO DI NASCOSTO E’ REATO,LO HA DECISO LA CASSAZIONE

Non si possono scattare foto se non con il consenso di chi viene fotografato.Fa discutere non poco questa decisione della Cassazione confermando il sequestro del telefonino di un cinquantenne sorpreso a fotografare una donna in un centro commerciale di Palermo, senza il consenso della diretta interessata. L’uomo è stato indagato per molestie e il pm aveva chiesto e ottenuto appunto il sequestro del telefono, per accertare la presenza delle immagini all’interno dello smartphone.

Per la Cassazione, il reato di molestie è contestabile in caso di comportamenti «astrattamente idonei a suscitare nella persona direttamente offesa, ma anche nella gente, reazioni violente o moti di disgusto o di ribellione, che influiscono negativamente sul bene giuridico tutelato che è l’ordine pubblico». Per i giudici, nel caso di specie, c’è stata un’interferenza momentanea nella tranquillità del privato.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.