CRONACA

AGGUATO DI SANGUE,UCCISO SOTTO CASA

Due colpi di pistola, la corsa in ospedale e poi il decesso. Erano circa le 7.30 quando l’esplosione di due colpi ha squarciato la tranquillità di Baronissi, comune della Valle dell’Irno. Vittima di quello che sembra essere a tutti gli effetti un agguato, è l’imprenditore Biagio Capacchione, titolare della Cimep, un’officina meccanica specializzata di Fisciano.

Secondo le prime ricostruzioni effettuate dalle forze dell’ordine giunte sul posto, l’uomo sarebbe uscito intorno alle 7.30 da casa sua, in via Berlinguer. Avrebbe incontrato qualcuno con cui ha litigato e poi gli spari. L’autore del gesto omicida si è dileguato senza lasciare tracce e la corsa disperata in ospedale nom è servita a salvare la vita a Capacchione, uno molto conosciuto in zona.

La situazione era troppo critica, i colpi hanno intaccato organi vitali. Biagio Capacchione è morto al pronto soccorso dell’azienda ospedaliera universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Prima di morire, però, avrebbe dato elementi utili all’individuazione dei responsabili. Scioccata la comunità di Baronissi:

Secondo primissime indiscrezioni ancora da confermare, sembrerebbe che a sparare i colpi sia stato un meccanico del posto, E. M. .

IL COMUNICATO DEI CARABINIERI

Alle ore 08.00 circa di questa mattina, nella frazione Sava di Baronissi (SA), verosimilmente a seguito di un litigio di cui non si conoscono i motivi, un 63enne, titolare di un’officina meccanica del luogo, è stato attinto da alcuni colpi di arma da fuoco esplosi da un soggetto in corso di identificazione.

Il 63enne è stato trasportato al Pronto Soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno, dove è deceduto poco dopo a causa delle gravi ferite riportate.

Le indagine sono condotte dai Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino (SA) e del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Salerno, coordinati dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore (SA). Sul posto è in corso il sopralluogo a cura dei militari della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.