CRONACA

BILANCIO PESANTISSIMO PER I BOTTI DI CAPODANNO 10 FERITI NEL SALERNITANO UN GIOVANE A CAPACCIO PAESTUM PERDE LA MANO

Solo a Cava dei Tirreni i feriti sono dieci 4 dei quali finiti nel mirino della questura perchè altri 6 sono da considerarsi di lievissima entità. È di dieci persone il bilancio dei feriti – reso noto dalla Questura – in provincia di Salerno a causa dell’utilizzo di botti durante la notte di Capodanno.  Non si sono registrati incidenti nella città di Salerno.

A Cava de’ Tirreni sono stati quattro i feriti. Un 35enne ha perso una mano e riportato gravi danni all’occhio destro. L’uomo, dopo esser stato soccorso al Santa Maria Incoronata dell’Olmo è stato trasferito al Pellegrini di Napoli.

È ricoverato in prognosi riservata, invece, un 24enne che ha subito una frattura ossea all’orbita sinistra e uhna contusione polmonare. Altre due persone hanno riportato lievi bruciature ed escoriazioni con una prognosi giudicata guaribile tra i 10 e 15 giorni.

All’ospedale di Battipaglia, invece, sono arrivati due giovanissimi di 19 e 17 anni, entrambi stranieri. Il primo – che avrebbe raccolto un petardo inesploso -, di nazionalità romena, è stato trasportato all’ospedale Santa Maria della Speranza per le lesioni riportate al volto e a una mano che hanno reso necessario l’amputazione di un dito della mano destra.
I due, in località Laura, stavano sparando dei fuochi per festeggiare il nuovo anno quando qualcosa è andato storto. I giovani, contravvenendo ad ogni buona regola, hanno tentato di accendere una cipolla rimasta inesplosa riportando seriamente feriti. 

Il minore, invece, ha riportato lievi ferite a un braccio. Altre due persone, infine, sono state medicate presso l’ospedale di Mercato San Severino per bruciature e lievi escoriazioni causate dallo scoppio di petardi.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.