CRONACA

CAMPAGNA,LASCIA LA FIGLIA DISABILE NELLA FARMACIA E VA CON L’AMANTE

Lascia la figlia disabile all’interno di un esercizio commerciale e si allontana per ore con l’amante, fratello del marito detenuto.Ora rischia una condanna fino a 5 anni di reclusione.Per questa vicenda la donna, una 40enne ebolitana, ha perso la responsabilità genitoriale sulla figlia che è stata ora affidata a una zia e dovrà difendersi in un processo che si svolgerà a  febbraio 2019.L’episodio risale a qualche tempo. Secondo l’impianto accusatorio formulato dalla Procura la donna entrò all’interno della farmacia di Campagna con la figlia con problemi psichici e motori e, dopo averla fatta sedere su una sedia, le disse che sarebbe tornata subito, chiedendo a una signora di tenerla d’occhio giusto il tempo che le occorreva per effettuare una telefonata con il cellulare all’esterno del negozio.Invece si allontanò lasciandola per ore all’interno della farmacia. Vistasi sola la ragazzina cominciò a piangere ma, della madre, si era persa ogni traccia.

Nel fascicolo ricostruito dalla Procura c’è anche la testimonianza del marito della donna che ha accusato la moglie di avere intrapreso una relazione extraconiugale con suo fratello. Proprio per seguire l’amante, la donna si sarebbe allontanata lasciando la figlia da sola all’interno della farmacia.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.