carabiniere
CRONACA

CARABINIERE ACCUSATO DI VIOLENZE SULLA MOGLIE: SCAGIONATO DAI FIGLI

Termina un processo durato ben sette anni a carico di un carabiniere accusato di aver avuto comportamenti violenti nei confronti della moglie nel periodo tra 2006 e il 2008. La donna aveva accusato il marito di maltrattamenti, reato disciplinato dall’articolo 572 del codice penale e che prevede un massimo di pena pari anche a sei anni. La moglie aveva sporto denunce non solo presso il comando dove lavorava il marito, ma anche presso quello generale dell’Arma e a quello della guardia di finanza mettendo ancora più in risalto l’atteggiamento del 50enne militare. Dopo ben sette anni, l’uomo è stato completamente prosciolto grazie alla testimonianza di un figlio che viveva a quei tempi con la coppia: «Nostro padre non ci ha mai trattato male, né ha mai assunto comportamenti violenti nei nostri confronti o di nostra madre».

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.