CRONACA

CASTELLABATE,SINDACO E VICE SINDACO CANDIDATI MA IL PAESE E’ UN COLABRODO PROTESTE PER LA SCUOLA DE VIVO

PROTESTE PER LA STORICA SCUOLA NELLA FRAZIONE SAN MARCO DI CASTELLABATE.SOTTO ACCUSA SINDACO E VICE SINDACO ENTRAMBI CANDIDATI

Da alcuni mesi l’ingresso principale dell’ Istituto d’Istruzione Superiore Vico-De Vivo di S. Marco di Castellabate è interdetto al passaggio degli alunni e del personale tutto della scuola a causa delle criticità riscontrate al solaio d’ingresso.A sollevare la questione è il rappresentante del consiglio nonché consigliere di minoranza, Alessandro Lo Schiavo, che ha inviato una nota al presidente della Provincia di Salerno, al primo di cittadino di Castellabate e al dirigente scolastico.

«Un’altra pubblicità in negativo per questa Scuola, che ne pregiudica il futuro, come anche le iscrizioni per l’anno prossimo. Questa presentazione a significare di come le Istituzioni Comune e Provincia siano lontane dal risolvere il problema trincerandosi dietro le classiche risposte: non è mia competenza (il Comune), non ci sono soldi per intervenire (la Provincia) – scrive Lo Schiavo – Così, si va avanti nella provvisorietà, nell’attesa che si trovino i fondi per mettere in sicurezza l’ingresso e, quella che doveva essere una scelta tampone diventa la soluzione al caso. Un’Istituzione scolastica può terminare il proprio percorso formativo per la latitanza delle Istituzioni? Può cancellarsi la storia di una scuola che fin dagli anni 50 è stato faro di cultura crescita e lavoro? Verificare lo stato del solaio d’ingresso anche attraverso una prova di carico a cura dei Vigili del Fuoco potrebbe essere una soluzione chiarificatrice e di messa in sicurezza dell’ingresso».

Nel frattempo, è stato individuato un percorso alternativo attraverso i cancelli dell’adiacente struttura della cooperativa De Vivo, un ingresso angusto, delimitato da picchetti e rete di cantiere. «Il nuovo ingresso provvisorio  – conclude Lo Schiavo – mette alla luce anche le disastrose condizioni del campo sportivo e di come i cinghiali abbiano devastato parte dello stesso.  Come consigliere comunale, come rappresentante d’istituto, anche a nome del personale tutto, delle famiglie, degli alunni, rivolgo a chi di dovere queste considerazioni, fiducioso di ottenere a riguardo quell’attenzione che fino ad oggi è mancata».Antonio Vuolo

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.