cava dei tireni
CRONACA

CAVA DEI TIRRENI E’ SOTTO SHOCK PER LA TRAGEDIA DELLA FAMIGLIA SIANI,IL PENSIERO E’ RIVOLTO AI 3 BAMBINI

Le urla, le ennesime. Gli schiaffi poi i coltelli. Si è consumata cosi la tragedia di Cava de Tirreni dove una famiglia in un attimo di follia è andata distrutta. Nunzia Maiorano, 41anni, è morta; il marito Salvatore Siani, 48enne, è grave. La tragedia s’è consumata tra le mura di casa a Sant’Anna, dove la coppia viveva mentre in cortile c’erano i loro due bambini e alcuni familiari che hanno sentito le urla provenienti dalle stanze all’interno. Macabro il ritrovamento, entrambi in una pozza di sangue: Nunzia senza vita, Salvatore esamine ma ancora in vita e ricoverato successivamente all’ospedale metelliano. Inspiegabili i motivi dell’insano gesto. Forse delle vecchie ruggini di coppia mai superate. Nunzia Maiorano, sorridente, solare era molto conosciuta nella città cavese cosi come altrettanto Salvatore, attualmente in prognosi riservata, noto parrucchiere di un negozio al centro di Salerno. E proprio sulla bacheca di facebook di Salvatore Siani si leggono dei post pubblicati dall’uomo nel cuore della notte ”La famiglia è la cosa più importante del mondo” con il ritratto di un padre abbracciato di spalle dalla moglie e dai suoi bambini. In quel ritratto lo stato d’animo di un uomo che forse viveva una situazione di profondo disagio. Qualche minuto prima un’altro post: “Alla persona più importante della mia vita...” con un cuore vicino. Saranno gli inquirenti ora a determinare cause e movente di un dramma che ha lasciato tutti attoniti.

LE PAROLE DEL SINDACO
 “La comunità è sconvolta da quanto accaduto oggi. Siamo una cittadina molto raccolta dove ci si conosce tutti e davvero non riusciamo a comprendere come sia potuta accadere questa tragedia”. Così il sindaco di Cava de’ Tirreni (Salerno), Vincenzo Servalli, commenta all’Ansa la lite tra due coniugi quarantenni avvenuta questa mattina intorno alle 9 e finita nel sangue. Ad avere la peggio è stata la moglie, Nunzia Maiorano di 41 anni, morta poco dopo i soccorsi. Il marito, Salvatore Siani di 48 anni, invece, lotta ancora tra la vita e la morte all’ospedale cittadino. Da poco si è concluso l’intervento ma l’uomo è ancora in prognosi riservata e in pericolo di vita per le profonde ferite al torace. Non si sa se si sia trattato di un omicidio-suicidio o se i due si siano feriti vicendevolmente. Lo stabiliranno i carabinieri ai quali il magistrato di turno della procura di Nocera Inferiore ha delegato le indagini. La coppia aveva tre figli di 15, 10 e 5 anni. “Adesso – rimarca che il primo cittadino – la mia preoccupazione è salvaguardare questi tre bambini. Già questa mattina abbiamo inviato due assistenti sociali sul posto. Le istituzioni e la comunità intera saranno vicini ai tre ragazzini”. La famiglia era molto nota in città e non solo. L’uomo, infatti, lavora in una barberia a Salerno e, chi lo conosce, lo descrive come “una persona molto tranquilla de equilibrata”. Da alcune indiscrezioni, però, sembra che la coppia, nell’ultimo periodo, litigasse spesso anche se non risultano segnalazioni di liti domestiche. (ANSA).

 

comunicato stampa
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.
http://www.agropolinews.it/