CRONACA

DIVORZIA E TENTA IL SUICIDIO,DRAMMA PER UN UOMO DI CAPACCIO PAESTUM

Non ha retto ai nuovi dispositivi provenienti dalla legge e ha tentato  il suicidio all’udienza di divorzio. Il dramma ieri mattina a Salerno davanti alla Cittadella giudiziaria.

Un uomo di 45 anni, operaio originario di Capaccio Paestum ha  cercava d’impiccarsi ad una trave con una corda.

Sono stati i vigilantes in servizio davanti al nuovo palazzo di giustizia a salvargli la vita intervenendo in tempo. L’uomo, in lacrime ha raccontato agli addetti della sicurezza che non vedeva i suoi i suoi figli da tempo, perché la moglie glielo aveva impedito. L’uomo aveva con se anche una busta piena dei giocattoli dei bambini

A mezzogiorno, al quinto piano, era in programma l’udienza di separazione dalla consorte. Il 45enne che non accettava di buon grado la situazione ha detto anche di non essere in grado di assicurare il mantenimento e gli alimenti alla prole. Non appena ha tirato fuori la corda davanti al piazzale, i vigilantes si sono precipitati in suo soccorso, strappandogli la fune di mano: a quel punto, il 45enne, in preda alla disperazione si è messo a piangere

comunicato stampa
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.
http://www.agropolinews.it/