CRONACA

INCIDENTI STRADALI, DURISSIMA LA PRESIDENTE DELL’AIVS TERESA ASTONE: “ORA BASTA”

Una società che accetta incidenti stradali e stragi stradali a tutte le ore del giorno e della notte non è una società civile. I comuni tutti devono garantire la salute la sicurezza e un vivere dignitoso ai suoi cittadini. L’aifvs promuove la costruzione delle zone 30 perché si inizi a dare precedenza alla vita. La guida calma riduce rumore,inquinamento, Consumi Morti e feriti. La sicurezza si costruisce illuminando bene gli attraversamenti pedonali mettendo scivoli per carrozzine Allargando i marciapiedi prevenendo le situazioni di pericolo Sì costruisce limitando il numero e la velocità dei veicoli circolanti Diminuendo la velocità da 50 a 30 nelle aree urbane è più facile evitare gli incidenti.Un ambiente più vivibile favorisce la rinascita dei quartieri e del commercio locale. La quasi totalità degli acquirenti dei negozi di quartiere sono pedoni e bisogna pensare anche a questo quando quando vi si parla di zone 30 La velocità moderata migliora la sicurezza dei pedoni e lincidentalità cala dell 8/100 La sicurezza si costruisce così Moderare la velocità è segno di civiltà.Ed è ora che tutte le amministrazioni comunali prendano seri provvedimenti.Aifvs Salerno e Cilento Resp aifvs Teresa Astone

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.