CRONACA

LA TANGENTOPOLI CILENTANA,PARTE DA POLLICA IL COMUNE DI VASSALLO,4 ARRESTI/VIDEO/FOTO

Sono 4 gli arresti e sono nomi eccellenti.5 i comuni,Santa Marina,Castellabate,Capaccio Paestum,Cannalonga e Torchiara.In carcere sono finiti Carmine Rosalia, capo ufficio tecnico del Comune di Cannalonga, Terenzio Stabile, da funzionario del Comune di Castellabate,
Vincenzo Cammarota, titolare di un’impresa edile di Omignano che svolge lavori pubblici a livello nazionale,l’ing. Carmine Del Verme, responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Santa Marina e Torchiara.Quest’ultimo è quello sul quale si conentrano le attenzioni dell’opinione pubblica e chissà se anche per gli inquirenti.Carmine Del Verme originario di Torchiara ma agropolese di adozione,persona da sempre esemplare e senza alcun sospetto per il suo lavoro da sempre è ritenuto vicinissimo a Frano Alfieri.Questo puòsignificare niente o tanto visto il difficile momento che sta vivendo l’ex sindaco di Agropoli.
L’accusa è di istigazione alla corruzione: a denunciare il tutto un funzionario del Comune di Pollica, che i tre avrebbero tentato di corrompere per essere nominati nella commissione di gara di un appalto pubblico. 

IL VIDEO DEGLI ARRESTI

LE FOTO DEGLI ARRESTATI DI SET TV (CLICCA QUI)

IL COMUNICATO STAMPA DELLA PROCURA DI VALLO DELLA LUCANIA

Nella mattinata odierna, i Carabinieri del Comando Compagnia di Vallo della Lucania, hanno dato esecuzione alla ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Vallo della Lucania, nei confronti di un imprenditore e di tre soggetti, funzionari pubblici, ritenuti responsabili, in concorso tra di loro, di “istigazione alla corruzione”. I provvedimenti vengono eseguiti all’esito di una complessa indagine condotta dalla Stazione dei Carabinieri di Pollica, avviata nel marzo u.s. e tempestivamente portata a termine.
La vicenda processuale muove dalla denuncia del responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Pollica che ha dichiarato di essere stato contattato da un imprenditore locale il quale richiedeva, previa corresponsione di un’utilità, l’aggiudicazione a suo favore della gara per il rifacimento della rete fognaria del comune di Pollica; lo stesso indagato suggeriva, per facilitare l’aggiudicazione della gara, la scelta di confacenti commissari di gara, dallo stesso successivamente indicati; i tre, mostratisi pienamente consapevoli della proposta corruttiva dell’imprenditore, rivestono il ruolo di funzionari pubblici nell’ambito di uffici tecnici dei comuni di Cannalonga, Castellabate, Santa Marina e Torchiara. Per la nomina dei suddetti commissari al responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Pollica veniva promesso un compenso di euro 10.000,00 in contanti da corrispondere proprio al momento della nomina della commissione composta dai compiacenti funzionari, a garanzia del buon esito della gara.

WWW.CANALECINQUETV.IT

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.