CRONACA

MAXI RETATA PER DROGA IN COSTIERA AMALFITANA 22 ARRESTI/VIDEO

La droga al centro della maxi retata di questa mattina in costoiera amalfitana.Le persone arrestate,22,sono accusate di spaccio di sostanze stupefacenti, ma anche di estorsione e favoreggiamento

GUARDA IL VIDEO

Vasta operazione di polizia giudiziaria di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti dalle prime lucci dell’alba in Costiera Amalfitana. A condurla i Carabinieri della Compagnia di Amalfi in diversi comuni e nei confronti di 22 persone che sono ritenute responsabili, a vario titolo, di spaccio di sostanze stupefacenti e di estorsione e favoreggiamento.

Inoltre gli stessi militari dell’Arma hanno anche compiuto 16 perquisizioni domiciliari nei confronti di altrettanti indagati. L’indagine, condotta dall’Aliquota Operativa della Compagnia dei Carabinieri di Amalfi e dalla Stazione di Maiori, ha permesso infatti di svelare un preoccupante spaccato dell’universo giovanile della Costiera Amalfitana dedito allo spaccio e all’uso sistematico di droga nonché la contesa della piazza di spaccio con atti violenti.

Dalle prime ore dell’alba, i Carabinieri della Compagnia di Amalfi (SA) hanno in corso una vasta operazione di polizia giudiziaria, che interessa diversi Comuni della Costiera Amalfitana, del Salernitano e della provincia di Napoli, in esecuzione di un provvedimento cautelare emesso dal GIP presso il Tribunale di Salerno su richiesta della locale Procura, nei confronti di 22 persone ritenute responsabili a vario titolo di spaccio di sostanze stupefacenti di diverso tipo sul territorio della Costiera Amalfitana, nonché di estorsione e favoreggiamento. Contestualmente sono in corso ulteriori 16 perquisizioni domiciliari nei confronti di altrettanti  indagati.

L’indagine, condotte congiunta dall’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Amalfi e dalla Stazione di Maiori, ha permesso di disvelare un preoccupante spaccato dell’universo giovanile della Costiera Amalfitana fortemente condizionato dallo spaccio e dall’uso sistematico di sostanze stupefacenti anche fra i minori, nonché la forte contesa della “piazza” costiera perfino con atti violenti.

VIDEO

 

L’inchiesta deriva da una precedente attività investigativa chiamata “Isola Felice” condotta nell’aprile del 2016 dalla stessa Compagnia e che portò all’arresto di 19 persone e alla denuncia di altri 15 indagati, alcuni dei quali risultano gli stessi destinatari della misura cautelare del nuovo procedimento penale. Sono iniziati nel settembre 2015, gli accertamenti, dopo un controllo dei militari di Minori che sorpresero un minore in possesso di droga per uso personale. Grazie ad approfondimento da parte delle forze dell’ordine, furono identificati gli spacciatori.

L’episodio violento

Tra gli episodi venuti alla luce, quello accaduto l’11 febbraio del 2016, quando B.S., indagato per estorsione, ha minacciato un altro indagato, puntandogli una pistola al volto, per scoraggiarne la concorrenza nello spaccio a Minore.

Lo spaccio

Nei guai, ben 40 indagati nei confronti di cui sono stati contestati circa 500 episodi di cessione di marijuana, hashish e cocaina. Sequestrati, in particolare, circa 1 kg di marijuana, 40 grammi di hashish e 8 grammi di coca. Arrestati in flagranza di detenzione e cessione di stupefacenti anche 5 indagati, processati con rito direttissimo, due dei quali oggi sono stati di nuovo arrestati.

 

La collaborazione

Efficace, dunque, il coordinamento tra la Procura del Tribunale Ordinario e quella del Tribunale per i Minorenni che ha già proceduto nei confronti di 5 indagati con meno di 18 anni.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.