CRONACA

ROBERTO D’AURIA MUORE DOPO LA GARA DI NUOTO

Un nuotatore di 55 anni.Roberto D’Auria di Salerno ma residente a Roma, è morto appena arrivato al traguardo di una gara di nuoto.La gara si era svolta a Scanno.

D’Auria è annegato nelle acque del lago sotto gli occhi increduli e sgomenti degli spettatori che affollavano le rive del lago. L’atleta in acqua per i colori della società romana Zeronove stava partecipando alla gara di mezzofondo di 3 Km., appena tagliato il traguardo ha avvertito un malore ed è andato a fondo. Inutili i soccorsi.

LA TRAGEDIA A SCANNO IN ABRUZZO

L’uomo si trovava a  a Scanno, in provincia dell’Aquila, per partecipare ad una gara di mezzofondo in acque libere. Ma il salernitano Roberto D’Auria, 55 anni, iscritto al campionato per la categoria M55 (solo due settimane fa aveva gareggiato a Milazzo e vinto tra gli M55.), proprio mentre praticava lo sport che tanto amava, è deceduto a causa di un malore.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.