CRONACA

SALERNO, STUPRO SULLA SPIAGGIA DI SANTA TERESA: CHIESTI 18 ANNI DI CARCERE

Otto e dieci anni di reclusione sono stati richiesti dal pubblico ministero Francesco Rotondo per i marocchini H.R. e R.M . , accusati entrambi di aver violentato il 17 maggio dello scorso anno sulla spiaggia di Santa Teresa una donna di 31 anni, anch’ella marocchina, ma con residenza e lavoro in Italia. Al termine della requisitoria della pubblica accusa, sono intervenuti l’avvocato di parte civile, Marco Martello del foro salernitano, che ha aderito alle richieste della Procura, e il difensore di R. , Claudia Pecoraro. Il legale di M. , Dario Marsini, del foro di Roma, farà la sua arringa il 23 ottobre. I due marocchini (M è irregolare), sono imputati di violenza sessuale di gruppo aggravata. Con violenze e minacce, avrebbero costretto la donna a subire un rapporto completo. M. avrebbe palpeggiato al seno, mentre R. avrebbe invece puntato alle parti intime. Il difensore di quest’ultimo, ha contestato lìaccusa specifica di violenza sessuale di gruppo e di concorso morale, adducendo tra le motivazioni, le dichiarazioni rese dalla stessa vittima, secondo cui, il suo cliente non era presente nel momento in cui si sarebbe consumata la violenza con l’altro connazionale. L’uomo, infatti, sarebbe giunto sul posto in un momento successivo. La difesa ha chiesto che venga riconosciuta l’attenuante del fatto di lieve entita’, con la riduzione di un terzo della pena. “

sergio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.