CRONACA

SAN MAURO CILENTO, SCARCERATI GLI ARRESTATI SI VA A PROCESSO

Non possono più inquinare le prove perchè sono stati allontanati  dalle stanze del comune per cui vengono meno i canoni della custodia cautelare.Tutti fuori dunque ll sindaco Carlo Pisacane, gli assessori Feranando Marrocco e Angelo Di Maria, due consiglieri comunali (Fabrizio Cusatis e Pasqualino Volpe), il segretario generale Claudio Auricchio, dei funzionari dell’ufficio tecnico e ragioneria (Franco Volpe e Angelo Cilento), l’amministratore di una ditta di trasporti operante nel settore rifiuti (Alfonso Palmieri).Ora attraverso un processo dovranno dimostrare la loro innocenza.Torna parzialmente il sereno nel centro collinare cilentano San Mauro Cilento dove il terremoto giudiziario del 30 maggio scorso aveva portato ad una situazione imbarazzante facendo catapultare il bello,ridente e produttivo centro collinare cilentano,una terrazza sulle straordinaria acque di Mezzatorre e Acciaroli,alla ribalta delle cronache.Il paese si è diviso tra innocentisti e colpevolisti.Per tutti l’obbligo di dimora e la firma quotidiana presso la stazione carabinieri. Per l’imprenditore coinvolto nell’inchiesta è stato previsto anche l’allantonamento dai pubblici uffici per un anno.Il tutto in attesa che si avvii la fase dibattimentale dove tutti gli indagati si dovranno difendere dalle accuse, a vario titolo, di corruzione, concussione ed abuso d’ufficio.Sergio Vessicchio