donna
CRONACA

SENZA NOME IL CORPO DELLA DONNA TROVATA IERI SULLA SPIAGGIA DI CAPACCIO PAESTUM

Un mistero grande quando una casa quello della donna trovata morta a Paestum .Restano ancora avvolte nel mistero l’identità e le cause della morte della donna rinvenuta ieri mattina, sulla spiaggia di Torre di Mare a Capaccio Paestum, da un gruppo di studenti del liceo “Gallotta” di Eboli. I carabinieri della Compagnia di Agropoli, coordinati dal cap. Francesco Manna, sono a lavoro per cercare di dare un nome alla vittima, in particolare esaminando situazioni inerenti persone scomparse, ma finora nessuno si è presentato per eventuali riscontri. Il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Salerno, Vittorio Santoro, ha disposto ieri l’esame esterno sulla salma, eseguita del medico legale, il dott. Francesco Annecchiarico, dal quale non sarebbero emerse ferite, lesioni o segni di colluttazioni sul corpo della donna, di carnagione chiara e che potrebbe avere un’età compresa tra i 30 e 40 anni. Tutto lascia pensare che sia morta per annegamento, nelle ultime 24-48 ore, ma non è chiaro se si tratti di un caso di suicidio o se qualcuno l’abbia lasciata in spiaggia o in mare quando era già deceduta, visto che addosso aveva ancora  un paio di leggins viola, un giubbotto nero e le scarpe. Non è stata ancora disposta l’autopsia, con la salma che è stata posta sotto sequestro presso la sala mortuaria del cimitero di Capaccio Capoluogo.Fonte stile tv