CRONACA

USURA DIA IN AZIONE,CONFISCATI BENI NEL SALERNITANO PER 2 MILIONI DI EURO

CAMPAGNA – I militari della Sezione Operativa DIA di Salerno hanno eseguito, questa mattina, una misura di prevenzione personale e patrimoniale, emessa dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Salerno, a Campagna nei confronti di un locale imprenditore con precedenti per reati di usura e afferenti al traffico di sostanze stupefacenti, titolare di una rivendita di automobili e in contatto con diversi elementi affiliati sia alla consorteria criminale promossa e organizzata da Liberato Marcantuono sia allo storico clan camorristico Maiale, sodalizi operanti in diverse località della Piana del Sele.

Il Tribunale di Salerno ha stabilito l’applicazione a carico di D. A. V. della misura di prevenzione personale della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza per la durata di tre anni, con obbligo di dimora nel Comune di residenza e obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria competente per territorio. Inoltre lo stesso organo giudicante ha anche disposto la confisca, previo sequestro, di beni mobili e immobili, terreni, società e depositi di credito riconducibili sia all’imprenditore sia al coniuge per un valore di circa due milioni di euro.

Al termine delle operazioni tutti i beni sottoposti a confisca sono stati messi nella disponibilità dell’amministratore giudiziario nominato dal Tribunale di Salerno.

comunicato stampa
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.
http://www.agropolinews.it/