CRONACA

VALLO DELLA LUCANIA,CASO TESTIERA INDAGATI DIECI AVVOCATI

VALLO DELLA LUCANIA – Corruzione, concussione e falso ideologico. Sono le accuse gravissime di cui dovranno rispondere dieci avvocati del foro del tribunale di Vallo della Lucania. Secondo le indagini dei carabinieri sarebbero stati complici di Carmine Testiera, l’ufficiale giudiziario del tribunale di Vallo della Lucania arrestato alcuni mesi fa per corruzioni in atti giudiziari, falso ideologico e concussione. Secondo la ricostruzione degli inquirenti il funzionario infedele, abusando della sua carica, avrebbe costretto diverse persone a consegnargli periodicamente somme di denaro in occasioni di procedure immobiliari, attestando successivamente anche fatti non veritieri con la compiacenza di numerosi avvocati della zona. Ieri mattina i carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania, diretti dal capitano Mennato Malgieri , hanno notificato agli avvocati l’avviso di conclusione delle indagini dirette in questi mesi dal sostituto procuratore Vincenzo Palumbo. Un vero e proprio ciclone giudiziario che ha coinvolto il tribunale vallese.

comunicato stampa
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.
http://www.agropolinews.it/