ospedale
CRONACA

VALLO DELA LUCANIA,ARRIVA NELL’ OSPEDALE DELLA MORTE CON LA FEBBRE E MUORE

Ancora una morte sospetta nell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania ormai denominato l’ospedale della morte. La Procura ancora costretta ad aprire un’indagine per verificare le motivazioni.Una morte  ancora sospetta in ospedale a Vallo della Lucania. I familiari di Pompeo Scarpitta, maresciallo dei carabinieri in pensione, hanno chiesto che sul corpo dell’82enne, deceduto la scorsa notte nel presidio sanitario, venga effettuato l’esame autoptico.Quello che una volta era il gioiello della sanità salernitana è diventato una macelleria.

I figli dell’uomo, originario di Camerota vogliono sapere le reali cause del decesso ed escludere eventuali responsabilità da parte dei sanitari che lo hanno avuto in cura.

Dal racconto dei familiari l’anziano, poche ore prima del decesso, aveva la febbre alta e una flebite alla gamba destra. Così la decisione, sabato pomeriggio, di allertare il 118 per il ricovero in ospedale. L’81enne arriva al pronto soccorso dell’ospedale “San Luca” pochi minuti dopo le 15. I sanitari effettuano i primi accertamenti. Poi inizia un vero e proprio calvario tra vari reparti dell’ospedale fino ad approdare in serata nel reparto malattie infettive. Ma la situazione degenera in poche ore e il cuore di Pompeo smette di battere alle 6 del mattino.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.