EDITORIALE

BIBBIA E VANGELI: LE MENZOGNE DELLA CHIESA CATTOLICA AI FEDELI di Giovanni Coscia

Dopo il nostro primo articolo, sulle “avventure collodiane” bibliche, in relazione ad Adamo ed Eva e di quest’ultima, che ha avuto  rapporti sessuali con i figli, Caino e Abele, proseguiamo con l’uomo che ha dato vita al cristianesimo: Gesù. Il tanto discusso uomo crocifisso dai romani e la storia con Barabba, che mai è esistito. Di questo ne parleremo in altri articoli.  Ma forse, la colpa più grave di Gesù, per essere crocifisso, è stata quella di aver riconosciuto, per la prima volta a quell’epoca, la parità dei diritti tra uomo e donna. Questo non era ammesso all’epoca, ne dai Romani ne dagli Ebrei. La donna, in quel determinato periodo, era considerata come un essere inferiore e spesso non aveva diritto alla parola. Questa novità, da parte di un uomo che si diceva ebreo (Gesù) non poteva essere accettata dalle autorità del tempo. Era troppo pericoloso e troppo osceno sia per i Romani che per gli Ebrei. Gesù amava le donne e non era biondo. Inoltre Gesù parlava di pace e di perdono, parlava di porgere l’altra guancia ad un’offesa. Tutto questo non rientrava nel concetto di base e nell’etica  dei Romani e degli stessi Ebrei. Infatti, gli Ebrei avevano un Dio e forse lo hanno ancora, che gli dava istruzioni di come comportarsi in guerra, contro i nemici. Si può leggere, sulla Bibbia, al Deuteronomio 20,13-18, che Dio dava ordine agli ebrei di distruggere tutti gli uomini e di lasciare vivi i bambini e le donne, mentre in altre occasioni di sterminare tutti e di fare una pulizia etnica (13- Quando il Signore tuo Dio l`avrà data nelle tue mani, ne colpirai a fil di spada tutti i maschi; 14- ma le donne, i bambini, il bestiame e quanto sarà nella città, tutto il suo bottino, li prenderai come tua preda; mangerai il bottino dei tuoi nemici, che il Signore tuo Dio ti avrà dato. 15- Così farai per tutte le città molto lontane da te e che non sono città di queste nazioni. 16 – Soltanto nelle città di questi popoli che il Signore tuo Dio ti da in eredità, non lascerai in vita alcun essere che respiri; 17-  ma li voterai allo sterminio: cioè gli Hittiti, gli Amorrei, i Cananei, i Perizziti, gli Evei e i Gebusei, come il Signore tuo Dio ti ha comandato di fare, 18- perché essi non v`insegnino a commettere tutti gli abomini che fanno per i loro dei e voi non pecchiate contro il Signore vostro Dio.).La grande falsificazione dei Dieci comandamenti che potete vedere qui, che non corrispondono affatto a quelli del vecchio testamento. Gesù istituì un solo sacramento, quello del Battesimo, tutti gli altri, oggi in vigore, sono stati imposti dai vari Papi, secoli dopo la morte di Cristo. Spezzare il  pane  ed offrire il vino  veniva fatto comunemente in quelle popolazioni. Il Sacramento della confessione, addirittura, viene creato nel 1215 sotto Papa  INNOCENZO III ,……….continua.Giovanni Coscia

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.