AGROPOLI EDITORIALE

AGROPOLI,FRA POCHE ORE ESCE LA MADONNA DI COSTANTINOPOLI,PROVIAMO A FAR FESTA MA COME E’ DIFFICILE

Fra poche ore la tanto attesa Madonna di Costantinopoli esce dalla sua chiesa,percorre il tratto fino al porto e s’imbarca.Quest’anno le previsioni sono buone,il mare sarà calmo e la Bellissima Madonna protettrice dei marinai potrà benedire il mare.Lo scorso anno il mare alto la limitò al porto.Ma sono passate poche ore da quando è stato dato l’estremo saluto a Biagio Manganelli,il chierichetto di Don Bruno affogato proprio dove passerà la Madonna sul peschereccio.Una strana e inquietante coincidenza.Perchè è successo e qual’è il segnale?

 

Solo una coincidenza?I dubbi frugano nelle nostre teste.Un giovane agropolese,un angelo descritto da chi lo conosceva,un inteprete della musica,un chierichetto,annega nel tratto di mare sotto la chiesa della Madonna di Costantinopoli,vicino alla statua in gesso della stessa Madonna alla punta del porto,alla vigilia del passaggio della Madonna per mare.Tutto questo ci ha fatto mettere in dubbio la festa della Madonna.Si fa o non si fa ci siamo chiesti tutti.Il sacerdote don Carlo Pisani ha subito rotto gli indugi e sgombrato il campo dagli equivoci:” Si fa e si ricorda Biagio nel migliore dei modi depositando una corona mentre la Madonna Passa sul punto in cui è annegato”.La sua parola è stata vangelo nessuno ha obiettato.Il precedente del 1995 quando morirono i 4 ragazzi insegna,anche allora ci fu la festa.

 

Questa volta per la dinamica e per come è successo il dubbio che si potesse annullare è venuto a tutti.Però non chiamamola festa.Per quest’anno diciamo ricorrenza,processione,momento di preghiara,omaggio alla Madonna.Ci sono tanti modi per salutare la Santa Vergine in processione tra poche ore.Lei ora ha in braccia un figlio di Agropoli,Biagio,a Lei è stato affidato e lei lo dovrà portare alla Gloria del Signore dove è giusto che stia per il messaggio che ci ha dato in questi pochi anni di vita.Potremmo scrivere fiumi di parole non ci daremo mai la spiegazione del perchè è successo se non affidando alla fede l’unica risposta possibile.

 

La Madonna è pronta a passare,a salutare una città piena di incomprensioni,di contraddizioni e dove si vive ormai molto disagiatamente.Dove l’odio sociale ha prevalso su tutto e ha tratto eco dai social dove viene amplificato con una cattiveria senza limiti,dove i giovani hanno perso totalmente il rispetto per gli adulti e gli anziani,dove la mancanza di valori ha paralizzato il confronto .Agropoli è cambiata e anno per anno quando la Madonna di Costantinopoli scende dagli scaloni viene in mezzo a questa giungla,guarda ad uno ad uno i protagonisti di questo indegno scenario.I nostri nonni ci stanno maledendo per come è stata trasformata.Costruirono  una cittadina ridente e socievole trasformata in un campo di guerra e di odio.Madonna di Costantinopoli sii la grande benevenuta in questa comunità che ti ha sempre venerata e il tuo passaggio possa portare una ventata di benevolenza perchè ce ne è tanto bisogno.Mettici la tua mano divina e cambia il passo di una città degradata e senza identità.Questa è la preghiera che ti facciamo,questa è l’invocazione.Qui c’è troppa cattiveria.Poi proveremo a farti festa ma tieni conto che abbiamo perso un ragazzo  solo da poche ore,un fanciullo d’oro che forse in questa comunità così cattiva e così infame faceva fatica a starci.Onore a te O Maria Santissima di Costantinopoli.Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.