EDITORIALE POLITICA

AGROPOLI,LA FIRMA GALEOTTA PORTA DIRETTAMENTE IN PROCURA.DITECI LA VERITA’di Sergio vessicchio

Nel sostenere un’idea, un pensiero ed i motivi di una determinata azione, è senza alcun dubbio, essenziale ispirarsi a certi parametri oggettivi di riferimento, per evitare che possano essere rettificati ad esclusivo vantaggio altrui, non legittimati o sleali. 

Nel fare questa premessa intendiamo valutare concretamente l’operato di questa Amministrazione Comunale di Agropoli per quanto riguarda gli ultimi avvenimenti che vedono, da una parte schierata l’intera “ giunta comunale “ con a capo, l’ancora, attuale “ sindaco Coppola “ e dall’altra la nota e meritevole, per ovvi motivi, Vicesindaco Dr.ssa Serra.

Da un’attenta analisi degli avvenimenti succedutisi in queste ultime ore, che, se confermati, otterrebbero un effetto esplosivo, con chi sa quali conseguenze, si evidenzia  la malafede di una delle parti.

Valutiamo nel concreto l’accaduto: come riferito dal sindaco Coppola, alcuni mesi addietro, bisognava condividere un provvedimento relativo alla nostra Sanità locale e quindi relativo all’Ospedale di Agropoli, ma la Dr.ssa Serra mai accetto di condividerlo, tanto da essere cacciata dall’aula a seguito di un forte diverbio con altro assessore. Inoltre, nella seduta successiva, dove bisognava firmare la delibera che avrebbe consentito all’ospedale di Vallo della Lucania di ottenere, a dispetto delle aspettative di tutti gli Agropolesi e abitanti limitrofi, anche il reparto di Unità Coronarica. Si tenga conto che il Comune di Santa Maria ricorreva al TAR affinché venisse destinata al ns. Ospedale, per ovvi motivi di salute pubblica e noi ,invece, avevamo firmato una delibera a favore di Vallo. Ma perché? Inoltre, fatto ancora più grave, la Dr. Serra sostiene di non riconoscere come sua la firma apposta su quella specifica delibera e di ricordare della sua assenza a quella seduta e che anzi telefonicamente, raggiunta dal Sindaco, aveva ribadito il suo “ no “ e molti sanno che la Dr.ssa registra ogni telefonata.

Tutti conoscono il perbenismo della ex Vicesindaco Serra e della prestigiosa famiglia, sua e quella di provenienza. Molti conoscono la sua emblematica generosità e l’amore per la propria Città, e tutti sanno della grande cultura e sensibilità d’animo, tanto da risultare la più capace e l’unica, per la sua autorevolezza a rappresentare in ogni sede la nostra città e i suoi cittadini.

Noi tutti ci auguriamo che la vicenda possa essere chiarita dall’Amm. Comunale e che si sia trattato solo di un grossolano equivoco ma, al tempo stesso, auspichiamo che la Magistratura possa autorevolmente verificare eventuali violazioni e porre fine a vicende oltraggiose che deprimono qualsiasi tipo di elettore che aveva riposto tanta fiducia verso i propri eletti.Sergio Vessicchio


WWW.CANALECINQUETV.IT

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.