Nutrizionista

RUBRICA: “SENTIAMO LA NUTRIZIONISTA” A CURA DI STELLA DI SESSA

L’ACQUA: “ALIMENTO” PIU’ IMPORTANTE DELLA NOSTRA DIETA

 stella-di-sessa-e1429093103569

Il più abbondante componente dell’organismo umano è l’acqua che nel neonato costituisce il 75% del peso corporeo, valore che diminuisce gradualmente con l’età fino a rappresentare il 60% circa del peso corporeo in un individuo adulto.Pur essendo priva di calorie e, dunque, incapace di fornire energia al nostro corpo risulta indispensabile alla funzionalità dell’organismo in toto, alla vita.L’acqua, infatti, contenendo disciolti molti sali minerali, con elevata biodisponibilità per le esigenze dall’organismo, può essere definita un vero e proprio nutriente con azioni dirette sull’organismo :

  • funzione di trasporto, poiché trasporta un gran numero di sostanze nutritive alle cellule e le libera da quelle di rifiuto;
  • funzione termoregolatrice, poiché contribuisce alla regolazione della temperatura corporea, fondamentalmente mediante la sudorazione e la traspirazione;
  • funzione regolatrice, poiché è l’elemento nel quale si realizzano tutti i processi chimici che avvengono nel corpo e che consentono la digestione e l’assorbimento dei nutrienti.

E’, altresì, un “lubrificante” indispensabile per gli organi (pleura, articolazioni) e riveste un ruolo importante nella funzionalità intestinale, in quanto rende morbida la massa fecale facilitando l’evacuazione.Il fabbisogno idrico giornaliero dipende da diversi fattori quali l’età (è superiore nei neonati), le condizioni climatiche (aumenta se la temperatura ambiente è alta), il tipo di alimentazione, lo sforzo fisico relativo al lavoro, le attività sportive svolte.L’uomo adulto ha bisogno di circa 30 ml di acqua per Kg di peso corporeo assumibili sia bevendo sia mangiando, in quanto gli alimenti contribuiscono in buona misura all’apporto di acqua.La quantità di acqua presente nei cibi solidi dipende dalla loro natura : la frutta e gli ortaggi sono quelli che ne contengono di più (dal 75% al 96% in peso), mentre la frutta secca ed i legumi ne contengono in scarsa quantità (vedi tabella “Contenuto idrico in alcuni alimenti”).

acqua 1

L’acqua, del rubinetto o imbottigliata, non deve essere sostituita con altre bevande (che spesso contengono zuccheri, dolcificanti, e sostanze eccitanti come la caffeina).Sfatando alcune diffuse leggende metropolitane, si può bere in qualsiasi momento della giornata, durante e lontano dai pasti, senza timore di bloccare la digestione o addirittura di ingrassare perché, come già detto, l’acqua non contiene calorie, neanche quando è gassata.Se preferita refrigerata e non a temperatura ambiente, come sarebbe consigliabile, per evitare congestioni, soprattutto se fa molto caldo, va assunta a piccoli sorsi,Una condizione di disidratazione, che si instaura quando non viene ingerita acqua sufficiente a bilanciarne le perdite, può comportare seri danni alla salute per cui non dimentichiamo mai di bere!

Dott.ssa Stella Di Sessa

Biologo Nutrizionista

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.