Nutrizionista

RUBRICA: “SENTIAMO LA NUTRIZIONISTA” A CURA DI STELLA DI SESSA

STELLA-DI-SESSA-1TORNARE IN FORMA:

SEMPLICI CONSIGLI PER RIUSCIRCI IN POCO TEMPO

E’ ormai arrivata l’estate  ed il desiderio di tornare in forma, per chi non si sente ancota tale, è quasi diventato un’ossessione.

Quanti di noi non riescono ad essere soddisfatti del proprio corpo?

E quanti, davanti agli odiatissimi chili di troppo , fanno davvero qualcosa per eliminarli (a parte che lamentarsene continuamente con amici, fidanzanti, parenti e specchi) ?

Tornare in forma in pochi giorni non risulta possibile ma poche settimane, dalle due alle quattro, potrebbero bastarci per sentirci meglio, più attivi e forti, leggeri e di buon umore.

Non commettiamo l’errore di smettere di mangiare, diminuire le porzioni dei pasti in modo assurdo o eliminare completamente una classe di nutrienti (tipo pasta, pane, legumi…) per perdere peso. Una dieta deve essere quantitativamente e qualitativamente equilibrata, e pur volendo utilizzare un approccio nutrizionale  che prevede una drastica riduzione di carboidrati complessi (pane, pasta, riso, legumi…),  frutta e verdura ad alto indice glicemico, deve essere fatto in maniera adeguata.

Di seguito, semplici e generali consigli su come regolarci al meglio a tavola.

FOTO STELLA

Fondamentale è la prima colazione, che non nacessariamente, soprattutto se non la preferiamo, deve essere fatta appena svegli. Possiamo scegliere tra latte scremato o parzialmente scremato, latte vegetale (di riso, soia, mandorla, avena..),  yogurt magro, vegetale (di soia) o greco, tisane depurative da bere anche fredde in aggiunta a cereali integrali, biscotti secchi,  pane tostato,  fette biscottate con marmellata o miele, frutta secca o fresca.

A metà mattina (se non ci siamo svegliati troppo tardi) e nel pomeriggio possiamo assumere una porzione di frutta fresca, verdure crude, un centrifugato di frutta e/o verdure, frutta secca, yogurt magro, latte.

A pranzo possiamo scegliere tra:

  1. a) una porzione di riso, pasta, cereali (farro, orzo, bulgur, miglio…) condita ed accompagnata da una generosa quantità di verdure (fino a 3 volte a settimana);
  2. b) una porzione di carne bianca magra, pesce o formaggi magri con contorno di verdure e pane (2 volte a settimana);
  3. c) una porzione di legumi all’insalata con una patata media, riso o pasta (fino 2 volte a settimana).

A cena, non dovremmo farci mancare un pasto ricco in proteine (carne bianca, pesce, formaggi magri, uova (possibilmente non fritte!) accompagnato da verdure crude e/o cotte o legumi ed una porzione di pane integrale/ai cereali.

Nell’ambito di un regime dietetico finalizzato alla pedita di peso può essere inserito,anche una volta a settimana,  un alimento che gradiamo particolarmente (spesso inutilmente temuto!) come una pizza, una bibita gassata, una fetta di torta, un gelato al cioccolato, un croissant alla crema.

Non esistono cibi proibiti, ma tutti, sia che si tratti di frutta e  verdura, dolci, pizze e bevande gassate, devono essere assunti e gestiti in maniera adeguata a seconda delle necessità e delle condizioni fisio-patologiche di ciascuno di noi.

Importante è anche bere molta acqua e non abbondare con il condimento, preferire l’ olio extravergine di oliva da utilizzare soprattutto a crudo sugli alimenti, limitare il sale ed insaporire le pietanze con erbe e spezie aromatiche a piacere.

Infine, non dimentichiamo che una dieta sana, intesa come stile di vita corretto, include anche la pratica costante di attività fisica quindi impegniamoci anche a muoverci di più!

Dott.ssa Stella Di Sessa

Biologo Nutrizionista

 

 

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.