POLITICA

BATTIPAGLIA,PRONTO L’ENNESIMO RIBALTONE IN GIUNTA,ROMANO ALLA PORTA

E’ grazie alla volontà del Papa ebolitano, unitamente al camerlengo dell’attuale giunta, ovvero un nuovo assessore, che l’Avvocato Stefano Romano, attualmente vice-sindaco, potrebbe essere defenestrato e sostituito da Angelo Cappelli, componente di questo consiglio comunale. Tanto si sta prodigando, al fine di produrre un nuovo rimpasto in una giunta oramai al collasso politico. Il degrado di questo elemento, è da considerarsi l’ennesima decisione di “corpi estranei” alla città di Battipaglia, che col volere di uno staff auto-referenziatosi, di una sinistra assolutista, radicale e illiberale, potrebbe decidere un cambio eclatante in questo governo cittadino. Si gioca al massacro e le menti pensanti, che qui non vanno assolutamente bene, vanno messe ai confini, ai margini o ghettizzati, tanto da creare una sorta di Gulag politico, per coloro i quali fanno delle decisioni proprie e soprattutto delle capacità politiche, il senso civile del bene comune, e non votato al massacro della ideologia e della moralità.

Angelo Cappelli nel riquadro in alto Stefano Romano

E così, i nani pedagoghi che pensano solo ed esclusivamente alla propria crescita, escludono gli interessi della città, trovando solchi immensi, dove gettare le basi per appropriarsi definitivamente della macchina comunale, stravolgendo di fatto quelle che furono le decisioni politiche di una città, che credendo di effettuare un cambio di 180 gradi, ha invece riconfezionato un pacchettino che non giova assolutamente a nessuno. In città molti chiedono ancora dell’ex Sindaco Santomauro, che a parere di molti, resta una delle migliori giunte politiche che questa città ha avuto negli ultimi anni. Considerati talune decisioni politiche, con questa giunta, si pensava di invertire la rotta, ma di contro, si è andati sempre più verso quella sinistra consociativa, che fa del suo pensiero quello unico per tutti. E così la libidine politica, potrebbe giungere al suo apice, forse, ed il “pacco” sorpresa, potrebbe essere recapitato a distanza di brevissimo tempo. E’ proprio il vice sindaco, l’avvocato Stefano Romano, destinatario ufficiale di questa decisione. I volponi, attendono che lo stesso avvocato vice sindaco, rassegni le dimissioni tanto da non creare stupori in città, e per non evidenziare l’ennesima baruffa, come zingari venditori di cavalli. Il vice sindaco, potrebbe essere defenestrato dal suo incarico, in quanto, pare, non accetti consigli da pseudo politici, che stanno erigendo una sorta di quadrato inamovibile, per avversargli le decisioni e le buone proposte sino ad oggi evidenziate. Cappelli il suo successore? Elementi che non coincidono con le decisioni di un Papa, forte del suo conclave, ma che rumina continuamente velleità alle future elezioni regionali.

Quale disegno scellerato si attua contro questa città? Quale direzione intraprendere? Bisogna attendere ancora un po’ e quello che era un sotterfugio politico, giocato nel più vile silenzio, quasi omertoso, salta alla ribalta come ennesimo elemento contro una classe politica che gioca con i dadi truccati. Il sindaco resta uno spettatore non pagante? Giovanni Coscia

WWW.CANALECINQUETV.IT

admin
Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.