AGROPOLI POLITICA

DOMANI IL PREMIER CONTE A VALLO PER LA SECESSIONE,NON HANNO INVITATO IL SINDACO DI AGROPOLI

Conte Castiello

L’idea secessionista del senatore ex Forza Italia Castiello,ma perde tempo,trova sponda in un presidente del consiglio scarso,inutile e imbarazzante buono solo a far da sponda ai grillini per stare al governo.Non si parla di sanità anche se va a trovare il reparto pediatria nell’ospedale di Vallo della Lucania,non si parla di sicurezza,non si parla giustizia e pure gli argomenti sono di grande attualità.Si parla di secessione proposta da Castiello un suo vecchio pallino.I sindaci lo voteranno?Molti si stanno tirando indietro. Inviata ma tenuto fuori dal tavolo degli interventi il sindaco di Agropoli Adamo Coppola.Parleranno il sindaco di Sala Consilina,quello di Vallo della Lucania e quello di Sassano che è anche il presidente scadente  del parco nazionale del Cilento e del Vallo di Diano.

 

 

Ma il sindaco di Agropoli ci sarà? Non si capisce.nel palazzo municipale regna il disordine sovrano anche dopo gli attacchi che stanno arrivando al sindaco su Paola Mangone e sui 100 mila euro per il natale e ancora non si capisce cosa fanno se non la casa di babbo natale.La città viene tenuta fuori dalle scelte che contano e il ruolo guida che gli aveva dato Franco Alfieri lo sta perdendo a poco alla volta. A Conte guida del governo movimento 5 stelle e Pd  saranno prospettate anche le criticità del territorio al fine di trovare soluzioni condivise ed in particolare a Conte verrà sottoposto il “Manifesto per il Mezzogiorno” redatto dalla Fondazione Grande Lucania, presieduta dal senatore Castiello, e contenente dieci punti per lo sviluppo delle aree interne e il contrasto dello spopolamento.

admin
Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.