POLITICA

VALLO DELLA LUCANIA,ALFIERI SI PRENDE IL COLLEGIO E DA UNA SPALLATA A VALIANTE

Per Simone Valiante non c’è più spazio nel Cilento.Alfieri gli ha dato un ulteriore spallata e un chiaro avviso di sfratto.E lui punta ad avere un posticino in Puglia.Gli effetti del congresso nazionale e delle primarie nel Pd si cominciano a far sentire.Il rampollo di Antonio Valiante uomo di Emiliano è stato praticamente messo fuori dall’ex sindaco di Agropoli con il quale da tempo ha una guerra interna.Nella fredda domenica pre natalizia Alfieri a Vallo della Lucania in una sala dove due giorni prima De Mita aveva battezzato il suo nuovo partito con Cobelis strizzando l’occhio al Pd Alfieri fa il pienone e detta le condizioni facendo capire che sarà lui il candidato al Senato e Luigi Cobellis alla Camera dei deputati(Valiante non c’era).Un accorso ormai alla luce del sole con l’obiettivo di mettere alla porta del Cilento il ras politico Antonio Valiante e suo figli.Una guerra che ha lasciato sul campo feriti e morti se si considerano l’ospedale di Agropoli abbattuto da Valiante e la Asl di Vallo delle Lucania dove erano concentrati gli interessi politici di Valiante senior ancor prima nella Usl 53 che comunque nella gestione Valiante era stata elevata agli onori della cronaca come la più sana d’Italia.Sulla sanità dunque si gioca la partita tra i Valiante e Alfieri non a caso alla camera Alfieri punta sull’accordo con il nuovo Movimento cristiano di de De Mita uscito dall’Udc e che ha in Cobellis il leader nel salernitano e quindi pronto per la candidatura alla camera.pronto anche il piano B da parte di Alfieri.Il consigliere di de Luca se non sarà candidato(a questo punto cosa poco probabile) passerà proprio con De Mita e insieme a Cobellis prenderanno in mano comunque il Cilento con Valiante all’angolo.Un accordo monstre quello tra Alfieri e Cobellis.A Vallo della Lucania in un incontro organizzato dalla sezione del Pd locale dal titolo”LA VERA POLITICA NON TEME IL POPULISMO” Alfieri ha messo sul tappeto i problemi che riguardano il Cilento facendo capire che molto c’è da fare per arrivare a toccare il sentimento della gente che guarda al populismo perchè non si ritiene soddisfatta dell’operato della politica attuale.Una sorta di autocritica per il Pd che gestisce e governa il regione,la provincia e città importanti come Agropoli.Siamo alle prime schermaglie la pre campagna elettorale entra nel vivo Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.