agropoli
SPORT

AGROPOLI,DA PAZZI NON FAR GIOCARE LO PETRONE E D’ATTILIO,IL SAN VITO POSITANO HA DATO LEZIONE DI CALCIO

Il pareggio di 0-0 con il quale  il San Vito Positano ha imposto al Guariglia il risultato all’Agropoli non tragga in inganno.I costierini hanno giocato decisamente meglio sovrastando la capolista a centrocampo e avendo ragione sugli esterni con un raddoppio di marcatura sempre preciso e attento.L’efficacia del gioco del San Vito Positano si è notato in special modo a centrocampo dove l’Agropoli ha mostrato le sue crepe e la sua involuzione. Natiello e Santonicola in campo e Lo Petrone e D’Attilio in panchina è sembrata la nota più stonata di una gara dove i delfini hanno avuto una lezione di calcio.Il tecnico del San Vito  ha messo così bene la sua squadra da chiudere tutti gli spazi e da imbrigliare i delfini penalizzati da scelte come al solito cervellotiche dell’allenatore. Natiello,Santonicola e Maione tutti e tre insieme è stata una manna dal cielo per gli ospiti i quali hanno avuto vita facile.Fino a quando De Cesare fa giocare le “mezze calzette” i risultati sono questi.Non sappiamo per quale motivo ha fatto spendere tanti soldi al presidente per poi non far giocare i migliori.Ormai l’allenatore non può essere più credibile.Non ha fatto acquistare una punta nel girone di andata dicendo che ce ne voleva una pronta e bocciando addirittura Senè.Ha bocciato senza mezzi termini Toledo un giocatore di serie A il quale faceva sempre la differenza e lo ha fatto mandar via.Sta bocciando senza motivo D’Attilio uno che ha giocato in serie b e qui ogni domenica viene mortificato.Ha fatto cacciare Pappalardo per motivi disciplinari ,il migliore terzino sinistro del campionato e non lo ha sostituito.Sta facendo una guerra spietata a Iommazzo uno dei migliori giocatori del campionato.Ha messo in discussione Lo Petrone giocatore sontuoso il quale a Faiano si è fatto una siringa per giocare ma no lo ha considerato proprio e si è ripetuto domenica scorsa.Ancora tiene i campo Capozzoli che non si allena,fa i comodi suoi ed è penoso.Fa giocare Maione esterno un ruolo che non può fare per mille motivi.De Cesare ha molti meriti nel primato del girone di andata dove ha lavorato benissimo nonostante tanti errori.Ora invece con le sue scelte sbagliate e per far giocare cervelloticamente giocatori scadenti la situazione è ben diversa.I tifosi sperano si ravveda altrimenti il campionato non lo  vince.Per cercare di riprendersi la testa solitaria ci sono dei calciatori importanti di cui l’allenatore non può fare a meno. Spicuzza,Pascuccio,Iommazzo,De Rosa,Lo Petrone,Bozzi,Landolfi,D’Attilio,Guadagno devono giocare sempre altrimenti il primato in classifica sfuggirà definitivamente.Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.